Home » Attualità

Pubblicato il 07 giugno 2018, alle 0:30

Pesca: nuovo regolamento regionale. Online i prontuari

Un prontuario per ogni bacino.


LARIO-CERESIO – Il prossimo 18 giugno entrerà in vigore il nuovo Regolamento regionale della pesca. Per facilitarne la comprensione, Regione Lombardia ha redatto un prontuario per ogni bacino che indica puntualmente cosa, come e quando pescare.

Le novità e i regolamenti di bacino. Il nuovo Regolamento, approvato nel gennaio 2018, ridisegna il territorio regionale in ambiti idrobiologici omogenei, denominati “bacini di pesca”, e stabilisce nuove modalità esecutive di pesca, sia professionale che sportiva, in tutta la Lombardia.
Tra i cambiamenti si evidenziano le limitazioni all’uso delle reti da pesca nei laghi e il numero chiuso dei pescatori professionali che possono esercitare per ogni lago.
I vari regolamenti di bacino, che entreranno in vigore il 18 giugno, sono stati elaborati dalla Direzione Agricoltura, insieme agli Uffici territoriali, confrontandosi con le consulte provinciali.
I prontuari sono consultabili e scaricabili nella sezione della Direzione generale Agricoltura sul sito www.regione.lombardia.it.

Cambiano le regole. «Quello dei pescatori è un universo molto complesso, costituito in Lombardia da più di 75mila dilettanti e 240 professionisti – spiega l’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia -. Quando si cambiano le regole, è necessario che tutti siano informati in maniera chiara e precisa. Ringrazio le associazioni di pesca dilettantistica e professionale, le rappresentanze ambientali e gli esperti ittici nominati nelle consulte per il loro lavoro e il tempo dedicato alla stesura dei regolamenti».

I 14 bacini. Il nuovo Regolamento regionale della pesca stabilisce che i bacini in Lombardia sono 14 e ognuno ha un fiume o un lago come cuore dell’area omogenea. Ecco quali sono: 1. Oltrepò Pavese; 2. Asta del fiume Po; 3. Ticino Terdoppio Sesia Agogna; 4. Lambro Olona; 5. Verbano Ceresio e Lario; 6. Adda sub-lacuale; 7. Valle Brembana; 8. Valle Seriana; 9. Oglio; 10. Valle Camonica; 11. Valle Trompia Valle Sabbia e Benaco; 12. Mincio; 13. Provincia di Sondrio; 14. Sebino.

Gestione in concessione. «Stabilite e semplificate le regole di pesca per ogni bacino, il prossimo traguardo sarà avere una gestione efficace nei controlli, rapida nell’attuazione degli interventi ittiogenici e volano di turismo e di occupazione locale – ha concluso il responsabile regionale dell’Agricoltura -. Nei prossimi mesi porterò all’attenzione della Giunta le Linee guida per la gestione dei bacini di pesca e valuteremo le candidature ai fini della gestione in concessione della pesca dilettantistica».

 

 

Questo articolo è stato letto 469 volte.

Commenta


RUBRICHE

Giornata Mondiale dell'Acqua. Presentato il dossier di Legambiente: Lombardia imbottiglia 3 miliardi di litri l’anno

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, con il dossier “Acque in bottiglia 2018 - Un'anomalia tutta italiana” Legambiente e la rivista Altreconomia tornano a denunciare il quadro nazionale sulle tariffe pagate alle Regioni italiane dalle società imbottigliatrici. Un giro d’affari stimato di 10 miliardi di euro, con guadagni enormi per aziende ...

continua

ANALISI COLDIRETTI. Povertà, 800mila lombardi in bilico: raddoppiate famiglie a rischio crack

Aumentano le famiglie a rischio crack in Lombardia. Negli ultimi sette anni sono raddoppiate quelle sotto la soglia di povertà relativa, passate da 112mila a più di 222mila. È quanto emerge da un’analisi della Coldiretti Lombardia su dati Istat in occasione della presentazione dell’ultimo rapporto della Caritas Ambrosiana. Oltre 800mila i ...

continua