Turismo

Porto della Bretagna: ecco qual’è e cosa visitare

Di sicuro, il più noto porto della Bretagna è quello di Saint-Malo, che sbocca sul Canale della Manica, definita anche “città dei corsari”. Ma cosa c’è da vedere a Saint-Malo? E come ci si arriva?

Cosa vedere a Saint-Malo

Saint-Malo è stata edificata all’epoca della conquista gallo-romana, e per la sua posizione è stata oggetto di diverse invasioni, ma proprio per la sua lunga storia non manca di posti da visitare. Tra questi si possono elencare:

  • la cittadella fortificata, cuore storico della città, dove sorgono mercati e cattedrali;
  • i bastioni, dai quali ammirare il Canale della Manica;
  • il Fort National, fortezza eretta nel 1689, e che si può visitare tra i mesi di giugno e settembre;
  • la Torre dell’Omaggio;
  • la cattedrale di San Vincenzo di Saragozza, chiesa gotica, costruita nel 1160;
  • la tomba di Francois-René de Chateubriand, noto scrittore francese, sull’isola del Grand Bé;
  • la statua di Jacques Cartier, noto esploratore francese, situata in un piccolo spazio verde affacciato sul mare, che si raggiunge dalle mura, arrivando al bastione d’Olanda;
  • il Musée du Pays Malouin, nato nel 1862, che ospitano diverse opere e oggetti che risalgono dall’epoca romana fino al XX secolo;
  • il castello, edificato a metà del XV secolo, oggi museo storico, situato nei pressi del porto;
  • il porto di Saint Pierre, a nord della città, dove si trovano i suddetti bastioni, e che portano a una delle spiagge più belle;
  • le rocce scolpite, opera di Adolphe Julien Foueré, che scolpì gli scogli di granito presso il villaggio di Rothéneuf.

A Saint-Malo è possibile, inoltre, godersi le spiagge, in particolare quella di Bon-Secours, a pochi passi dal centro storico, oppure partecipare ad eventi culturali come il Route du Rock, il festival di musica che si tiene in inverno e in estate, oppure il festival letterario di Ètonnants Voyageurs, che si svolge nel mese di maggio. Chi vuole gustare la cucina tipica del luogo, può recarsi in diversi locali, come il Café de l’Ouest, situato nella piazza principale. Tra i piatti da gustare non si possono non provare le crépe oppure i piatti di mare.

Gli amanti degli animali, non potranno, inoltre, non visitare il Grand Aquarium di Saint-Malo, con oltre seicento specie marine, che si possono ammirare in una grande vasca circolare, in cui ci si immerge con un sottomarino giallo.

Come raggiungere Saint-Malo

Saint-Malo si può raggiungere in vari modi, ovvero:

  • con l’aereo, facendo uno scalo all’aeroporto più vicino, e prendendo un treno o un autobus che porti alla città. Da Parigi, ad esempio, c’è un treno diretto;
  • con il treno, proprio dalla città di Parigi, come è stato accennato prima;
  • con la nave, se si proviene dalla Gran Bretagna.

Il momento migliore per visitare è sicuramente il periodo estivo, ma nessuno proibisce di visitarla in estate o in primavera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *