Home » Attualità

Pubblicato il 30 marzo 2018, alle 19:47

Pian di Spagna: ‘Regina’ riaperta. Perplessità degli utenti sui guardrail

Rimosso il cantiere per le festività pasquali.


Pian spagna Regina Statale 2018 ed guardrail

La Statale ‘Regina’ e i guardrail al Pian di Spagna

PIAN DI SPAGNA – Riaperto, dalla scorsa notte, il tratto di Statale ‘Regina’ che attraversa il Pian di Spagna. Immediate le segnalazioni dei numerosi utenti che oggi – 30 marzo – si sono trovati a percorrere il rettilineo: il piano viabile è stato rialzato e, di conseguenza, i guardrail risultano, ove più ove meno, affondati nell’asfalto, mentre gli accessi alle strade laterali presentano ora un gradino.

Guardrail bassi. Il tratto tra Gera Lario e Sorico era chiuso da alcune settimane per un cantiere di Anas necessario a consentire lavori di rafforzamento della pavimentazione stradale. Il maltempo delle scorse settimane aveva fatto slittare la riapertura della strada, inizialmente prevista per il 26 marzo, alla serata di ieri – 29 marzo -, e così è stato. Ma, percorrendo la carreggiata, ci si accorge immediatamente che, a causa dell’innalzamento del fondo stradale conseguente ai lavori, il guardrail, che non è stato coinvolto dall’intervento, risulta ora ad un livello più basso rispetto alla strada. In alcuni punti la differenza risulta pari a qualche decina di centimetri, andando a ridurre, in pratica, l’utilità della protezione.

Innesti viabilità laterale. Ulteriore conseguenza di tale innalzamento è la formazione di gradini in corrispondenza degli innesti della viabilità laterale. In alcuni casi di spessore tale da rendere difficoltoso l’inserimento dei veicoli sia dalla viabilità laterale verso la Statale sia dalla Statale verso la viabilità laterale.
Rassicurazioni in merito arrivano dal direttore della Riserva Pian di Spagna Lago di Mezzola, Luca Leoni: «Anas mi ha comunicato che i raccordi con la viabilità laterale verranno sistemati nei prossimi giorni, contestualmente al completamento della segnaletica orizzontale – afferma il direttore -. Il cantiere, infatti, è stato rimosso per le festività pasquali, ma l’intervento non è ancora concluso».
Sulla questione interviene anche il presidente della Riserva, Gianluigi Spreafico: «Spero che Anas provveda in tempi davvero brevi a sistemare questa situazione, che mette in difficoltà gli utenti e, in particolare, le attività agricole della zona».

In attesa dell’incontro. Poco si sa, invece, in merito alle protezioni laterali. Il geometra Ugo Quaranta, del compartimento Anas di Milano, sentito dal nostro giornale, afferma sinteticamente che: «Anche i guardrail verranno sistemati, ma non nell’immediato. Tra qualche tempo. In un secondo momento».
Per ora, insomma, ciò che pare certo è che su quel tratto di ‘Regina’ bisognerà rimetterci mano, presto o tardi.
«La settimana dopo Pasqua è previsto un incontro con Anas – afferma Leoni – al quale parteciperanno tutti gli enti interessati, tra cui Riserva e comuni. In quell’occasione contiamo di avere un quadro più chiaro della situazione e delle intenzioni di Anas».

E. D.

 

 

 

Questo articolo è stato letto 3754 volte.

1 Commenti per questo articolo

  1. andrea scrive:

    bha…forse l’ideale era una buona e profonda fresatura del vecchio asfalto invece mi sembra che quando va bene si da solo una leccatina con la fresa e poi si aggiunge asfalto nuovo e nelle foto si vede perfettamente di quanto è stato alzato il livello, con il problema come in questo caso che le protezioni sono quasi inesistenti,e forse direi anche pericolose .
    Spero abbiano sistemato anche la segnaletica verticale all’approssimarsi del sottopasso la ferrovia.
    Non commento sulle ingiustificate giustificazioni della solita Anas.

Commenta

RUBRICHE

PaneDeMaria: produzione artigianale con farine pregiate. Anche a domicilio e per eventi e ristorazione

Oltre ai consueti prodotti da forno, il Panificio De Maria Domenico di Mezzegra, a Tremezzina, propone una produzione artigianale e tradizionale di pane, pizza e focacce utilizzando farine pregiate a lunga lievitazione naturale, anche con l’utilizzo di propria Pasta Madre. Ogni giorno il Panificio De Maria produce diversi pani con cereali ...

continua

Due corsi gratuiti sulla manifattura digitale con Fondazione Enaip Lombardia

Nell’ambito del programma regionale Lombardia Plus, Fondazione Enaip Lombardia organizza due corsi gratuiti di specializzazione sulla manifattura digitale. I corsi sono rivolti a giovani disoccupati fino a 35 anni, residenti o domiciliati in Regione Lombardia. Sono entrambi corsi tecnico-professionali della durata di 400 ore, di cui 150 di tirocinio aziendale, e ...

continua


RUBRICHE

Giornata Mondiale dell'Acqua. Presentato il dossier di Legambiente: Lombardia imbottiglia 3 miliardi di litri l’anno

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, con il dossier “Acque in bottiglia 2018 - Un'anomalia tutta italiana” Legambiente e la rivista Altreconomia tornano a denunciare il quadro nazionale sulle tariffe pagate alle Regioni italiane dalle società imbottigliatrici. Un giro d’affari stimato di 10 miliardi di euro, con guadagni enormi per aziende ...

continua

ANALISI COLDIRETTI. Povertà, 800mila lombardi in bilico: raddoppiate famiglie a rischio crack

Aumentano le famiglie a rischio crack in Lombardia. Negli ultimi sette anni sono raddoppiate quelle sotto la soglia di povertà relativa, passate da 112mila a più di 222mila. È quanto emerge da un’analisi della Coldiretti Lombardia su dati Istat in occasione della presentazione dell’ultimo rapporto della Caritas Ambrosiana. Oltre 800mila i ...

continua