Autotorino

Home » Attualità

Pubblicato il 10 luglio 2017, alle 16:45

Partiti i ragazzi di Sarnano ospiti dell’Alto Lario Calcio: protagonista l’emozione

Una settimana di profonda condivisione che ha forse messo le basi anche per il futuro.


Sarnano Alto Lario Calcio Gravedona

Un’immagine tratta dal video dell’accoglienza

GRAVEDONA ED UNITI – Iniziava così, il 2 luglio scorso, l’avventura delle due società sportive Alto Lario Calcio e ASD S.S. Sarnano: con le immagini, confuse dall’emozione, di un video che mostra un breve corridoio in cui i ragazzi sarnanesi passano tra due ali di giovani altolariani tra applausi e grida di benvenuto e, appena oltre, i rappresentanti della società altolariana, i sindaci, le autorità e le famiglie ospitanti ad attenderli. Un’accoglienza “da brividi”, scriverà sui social l’allenatore della squadra sarnanese condividendo il breve video con gli amici rimasti a casa. “Da brividi” come la straordinaria esperienza che tutti loro hanno vissuto, dall’una e dall’altra parte.

L’accoglienza. I18 ragazzi della Società Sportiva Sarnano, paese delle Marche in provincia di Macerata colpito dal sisma dell’inverno scorso e giunti sul Lario grazie all’iniziativa di solidarietà “AltoLario – Sarnano nelle Marche. Un pallone per l’Amicizia” promossa dall’Alto Lario Calcio, sono ripartiti sabato mattina da Gravedona ed Uniti tra lacrime e abbracci, lasciando un vuoto che solo le emozioni provate e la promessa di rivedersi hanno potuto colmare.
“Mister Sabastianelli dice che Sarnano si è innamorata di noi – scrive l’AltoLario calcio sulla propria pagina Facebook riportando un commento dell’allenatore sarnanese -. Ma siamo sicuri che invece non sia l’Alto Lario che si è innamorato di Sarnano?”.

Quando dare e ricevere diventa un tutt’uno. Ragazzi, allenatori, rappresentanti delle due squadre e famiglie ospitanti hanno vissuto una settimana densa di attività ed emozioni. L’Alto Lario Calcio ha saputo confezionare per i nuovi amici marchigiani un soggiorno in cui c’è stato spazio davvero per tutto: per il divertimento, per il relax, per il turismo e, soprattutto, per la condivisione di esperienze di vita e di amicizia.
“È stata una scommessa che abbiamo la presunzione di dire vinta – scrivono ancora i portavoce dell’Alto Lario Calcio -. Vinta tutti assieme. Un’avventura che nella preparazione ha vissuto anche momenti difficili, ma che, grazie alla voglia degli organizzatori di realizzare qualcosa di diverso e di unico, è riuscita a venire alla luce. Un’esperienza fantastica ed emozionante che ha visto non solo i ragazzi di Sarnano vivere una settimana in completa allegria e divertimento, ma che ha arricchito umanamente i nostri ragazzi, le nostre famiglie e gli organizzatori”.

Attività e condivisione. Passeggiate in montagna, gite in battello, divertimento al parco avventura e sulla pista di go-kart, cene comunitarie offerte dalle pro loco della zona, partite di calcio e momenti in famiglia. E ancora, a Como, la visita alla storica Canottieri Lario ‘G. Sinigaglia’ e all’Aero Club Como con i suoi idrovolanti. E infine, l’emozionante benvenuto da parte del Corpo Filarmonico di Vercana che, cogliendo appieno il sentimento dell’iniziativa, ha suonato, davanti ai ragazzi stretti in un abbraccio, l’Inno nazionale “Fratelli d’Italia”.
Ogni momento speciale è stato variamente ripreso sulle pagine Facebook delle due società, che hanno raccontato, ciascuna a modo proprio, lo svolgersi dell’iniziativa: chi con simpatici resoconti della vita dei ragazzi nelle famiglie ospitanti, chi con brevi video sulle attività della giornata da condividere con gli amici marchigiani, coinvolgendo così nell’incredibile esperienza un bacino di persone ancora più ampio.

Sotto lo stesso tetto. “Alto Lario Calcio grazie di cuore da tutta Sarnano! Vi vogliamo bene”, hanno scritto dalla società maceratese al rientro a casa, coltivando la speranza, chissà, di rivedersi presto, se è vero, come dicono dall’Alto Lario Calcio, che tra le due società “è nato un legame indissolubile”. Sembra allora un augurio di buon auspicio il messaggio scritto dalla società altolariana all’inizio di questa avventura: “Insieme ai nostri piccoli e grandi amici di Sarnano abbiamo iniziato il nostro progetto. Ora è notte e piccoli sarnanesi e piccoli altolariani dormono sotto lo stesso tetto e sognano insieme tutte le cose belle che faranno, nei prossimi giorni e per tutto il tempo che verrà”.

Elisa Denti

 

Articoli correlati: Gravedona: calorosa accoglienza per i ragazzi della S.S. Sarnano ospiti dell’AltoLario Calcio - AltoLario Calcio invita una squadra di un paese terremotato: l’alto lago apre cuore e porte

 

 

Questo articolo è stato letto 1435 volte.

1 Commenti per questo articolo

  1. Giovanni scrive:

    E… ” che non venga mai l’alba”, meravigliosa esperienza intrisa di futuro!

Commenta

RUBRICHE

Alpha Rezisto: estrema resistenza alle macchie e facilità di pulizia

SIKKENS-AkzoNobel rafforza la sua leadership di mercato lanciando un nuovo e rivoluzionario prodotto per interni: ALPHA REZISTO, l’innovativa idropittura estremamente resistente alle macchie e facile da pulire. Grazie alla sua tecnologia scudo contro le macchie, schizzi di bibite, succhi di frutta, caffè, salse e segni indesiderati di matite e pennarelli ...

continua


RUBRICHE

AGRITURISMI. La Lombardia raddoppia: 1.600 aziende con 5mila addetti

Raddoppiati in dieci anni e puntano a quota 1.600 nel 2016, per un settore che fra titolari, famigliari e dipendenti offre lavoro a circa 5mila persone. È quanto emerge da un’analisi di Coldiretti Lombardia sulla base degli ultimi dati Istat sugli agriturismi lombardi. Tra il 2014 e il 2015 sono ...

continua

AGRICOLTURA. Record per l’export dell’ortofrutta made in Italy. Prodotti lariani apprezzati anche dal mercato svizzero

Record nelle esportazioni di frutta e verdura made in Italy: mai così tanta sulle tavole straniere da almeno 25 anni. È quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi al primo semestre del 2016. Per le province lariane di Como e Lecco la qualità del ...

continua