Sport

Triathlon allenamento: che tipo di esercizi prevede?

L’allenamento Triathlon prevede la combinazione di tre diverse discipline sportive, in sequenza e senza interruzione. In Italia, il numero di tesserati alla Federazione di questo sport annovera più di 23,000 unità. Ma che programma un tale allenamento? E’ alla portata di tutti?

Il programma

Il programma di un allenamento Triathlon prevede di tenere in esercizi tre sistemi energetici, ovvero:

  • il sistema anaerobico alattacido, che comprende esercizi fisici praticati alla massima intensità, per un lasso di tempo che va da uno a dieci secondi;
  • il sistema aerobico glicolitico, il cui livello è intermedio tra gli altri due, e consiste nel fare prestazioni della durata di un massimo di venti minuti;
  • il sistema aerobico lipolitico, che dura più di venti minuti, e comprende esercizi di resistenza.

Le tipologie di attività previste variano a seconda del tipo di allenamento Triathlon che si segue. Per i principianti, c’è il tipo sprint, in modo da testare le proprie capacità in questo sport. Per fare un esempio, un allenamento di Triathlon sprinti può comprendere 750 metri a nuoto, venti chilometri in bici e cinque chilometri di corsa.

C’è anche il Triathlon olimpico, che prevede un buon livello di preparazione, e con gare incluse anche alle Olimpiadi. Il tipo di allenamento più difficile, nonché ambito, invece, è il Triathlon Ironman, ispirato alla sfida degli atleti che lo hanno fondato.

Chi vuole iniziare a praticare un allenamento del genere ha sicuramente bisogno di un allenamento, nonché di valutare le attività da praticare e procurarsi la specifica attrezzatura per ognuno dei tre sport scelti.

Perché scegliere questo allenamento?

Questo tipo di allenamento può essere praticato da tutti, purché si goda di buona salute, e a tutte le età. Importante è anche avere la voglia di fare un’attività del genere.

I motivi per cui optare per il Triathlon sono diversi, ovvero:

  • è un’attività che allena tutto il corpo, ed è difficile annoiarsi nel praticarlo;
  • un rischio minore di incorrere negli infortuni, perché alterna gli stimoli dei muscoli, e quindi riduce il rischio di incorrere nelle solite lesioni;
  • offre una possibilità di stare all’aria aperta e con diverse persone, vista la varietà delle gare, il che lo rende ottimo per combattere anche ansia, stress e solitudine, senza contare che permette di vedere posti nuovi;
  • aiuta a perdere peso, soprattutto perché comprende sport come il nuoto, e già con un’ora di esso di possono perdere tra le quattrocento e le cinquecento calorie;
  • è stimolante, perché tramite gli stimoli fisici si può voler superare i propri limiti;
  • allunga la durata della propria vita, perché è provato, dal punto di vista scientifico, che l’esercizio fisico faccia vivere di più.

Se si vuole aggiungere una motivazione in più, è quella di diventare un esempio per chi ci è intorno, che siano familiari ed amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *