Salute

Stimolare l’appetito: ecco cosa fare

Così come ci sono persone che dovrebbero mangiare di meno, ce ne sono altre che non riescono a mangiare nulla oppure troppo poco. Ma che cosa può causare l’inappetenza? E quali sono i metodi migliore per stimolare l’appetito?

Le cause

Sono diverse le cause che provocano l’inappetenza. In alcuni casi, può essere provocato da patologie di vario genere, come l’insufficienza renale cronica, delle malattie metaboliche, dei disturbi endocrini, da infezioni, mal di denti, etc. Non è infrequente, che anche alle donne in stato di gravidanza, possa mancare l’appetito, soprattutto nel primo trimestri, quando sono frequenti le nausee. Se, invece, sono i bambini ad avere poco appetito, ciò può essere dovuto alla dentizione.

Un altra possibile causa, sono dei farmaci. In pratica, quasi tutti possono provocare nausea o vomito e, quindi, la mancanza di appetito, e in particolare medicinali come la morfina, gli antibiotici o quelli chemioterapici.

Altre cause possibili sono l’ansia, lo stress o la depressione. Pericolosa, soprattutto negli adolescenti (in particolare le ragazze), è l’anoressia nervosa. Questa può essere provocata da degli squilibri ormonali o neurologici, così come dall’ansia e dalla depressioni. Alcuni, soprattutto i ragazzi, per rispondere a una situazione difficile, smettono di mangiare, mantenendo così il controllo che manca loro nella vita. In questo caso, è bene ricorrere a una terapia.

La mancanza di appetito può portare a problemi più gravi, come un malessere generale, delle carenze nutrizionali, febbre, disidratazione, etc, ed è bene rivolgersi a un medico quando si manifestano sintomi come nausea, vomito, tachicardia, ansia, eccessiva magrezza, ed altri problemi.

Metodi per aumentare l’appetito

Se la causa dell’inappetenza è un problema patologico, è ovvio che si deve rivolgere a uno specialista, ma esistono diversi metodi per aumentare il proprio appetito. Una delle prime cose da fare, è effettuare dei cambiamenti nel proprio stile di vita, cominciando a fare dei pasti regolari, e in particolare la colazione. Si deve mangiare poco e spesso, ed ovviamente bisogna assumere cibi sani, come lo yogurt e la frutta (sia fresca che secca). Certi alimenti hanno odori sgradevoli, e forse è bene evitarli. Un consiglio è quello di usare le spezie, nei propri piatti, visto il loro buon profumo, che può stimolare l’appetito, e il fatto che contengono diverse vitamine.

Si può rendere i propri pasti un momento piacevole, magari se si guarda un film che ci piace mentre si fa uno spuntino. E’ bene fare anche attività fisica, in maniera regolare. Tra gli integratori da assumere, che possono aumentare la fame, ci sono quelli a base di zinco, tiamina, echinacea oppure olio di pesce.

In questi casi, può aiutare tenere un diario alimentare, per segnare i pasti che si assumono, a che ora ed il numero di calorie consumate. Ciò può aiutare a monitorare la quantità di cibo ingerite e cercare, così, di stabilire quali sono le migliori abitudini alimentari da seguire.