Sport

Paddle tennis: che gioco è? Quali sono le regole?

Il Paddle tennis, noto anche come Padel, è uno sport simile al tennis, in cui si usano palla e racchetta. Ideato dallo statunitense Frank Beal, nel 1898, in Italia si inizia a praticarlo nel 1991. Ma quali sono le regole del gioco?

Le sue regole

Per questo gioco sono usate delle racchette da tennis più piccole di quelle usate nel tennis, e la palla può essere di gran lunga più soffice, ma dipende dalla categoria dei giocatori. Il campo da gioco è diviso in due dalla rete, ed è grande circa la metà di quello da tennis.

Come per il tennis, si può giocare singolarmente o in coppia, e in quest’ultimo caso c’è sempre un giocatore che serve e uno che riceve. I punti vengono assegnati anch’essi come nel gioco del tennis, ovvero quando:

  • la pallina tocca le pareti e la maglia metallica dell’avversario, ed in quest’ultimo caso deve rimbalzare sul pavimento;

  • la pallina rimbalza nella maniera giusta nel campo dell’avversario, e lo oltrepassa, rimbalzando due volte o colpendo qualche oggetto.

Si perde un punto, invece, se:

  • la pallina rimbalza due volte sul campo, prima che venga respinta;

  • un giocatore colpisce al volo la pallina, se questa non ha superato la rete e raggiunto il proprio campo, oppure se la pallina tocca il pavimento e le maglie, sempre del proprio campo;

  • la pallina tocca il giocatore;

  • se un giocatore colpisce o tocca la palla più di una volta, nella risposta;

  • tutti e due i giocatori colpiscono la pallina, che sia in consecuzione o contemporaneamente.

I benefici ed altre curiosità

Come tutti gli sport, anche il Paddle tennis ha dei benifici, come:

  • migliorare i riflessi, l’elasticità e la coordinazione;

  • tonifica i muscoli, visto che è uno sport anaerobico, dove bisogna far muovere sia le braccia che le gambe;

  • prevenire problemi cardiaci, in quanto è un esercizio di tipo moderato, che migliora la circolazione sanguigna;

  • previene dei rischi di lesioni, dovute a movimenti poco controllati;

  • sviluppare abilità psicomotorie, come il tennis ed altri giochi del genere, tipo il calcio o il basket;

  • aiuta a concentrarsi, allenando così anche la mente;

  • aiutare nei rapporti sociali, dato che non solo è un gioco da poter praticare in coppia, ma permette di venire a contatto di più persone, di ogni età;

  • eliminare lo stress.

Essendo facile da praticare, questo sport negli ultimi anni viene praticato sempre di più, in Italia, dove viene praticato in diciotto regione, e in particolare nel Lazio, che ospita un terzo delle strutture dove praticare questo sport. E’ possibile iniziare presto a giocarvi, già dopo otto o dieci lezioni, che costano in media venticinque o trenta euro a persona (a seconda della struttura in cui si impara).

Chi è agli inizi, deve procurarsi gli attrezzi e l’abbigliamento giusto, magari facendo acquisti in negozi di articoli sportivi, e fare una sessione di pre-allenamento prima di iniziare a giocare, per riscaldare i muscoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *