Sport

Bioenergetica: che esercizi comprende? Quali sono i suoi benefici?

La bionenergetica è una tecnica psicocorporea, ideata dallo psicanalista Alexander Lowen (1910-2008), che ricorre a specifici esercizi e modi di respirare, consentendo di eliminare i blocchi energetici ed effettuare un’integrazione tra corpo e mente. Per sapere quali sono i suoi benefici e che esercizi include, si può continuare a leggere questa pagina.

I suoi benefici

E’ spontaneo chiedersi quali sono i benefici di una simile tecnica e a chi è utile. Come lo yoga, o altre pratiche rilassanti, essa associa il lavoro tra mente e corpo, aiutando il soggetto a riprendersi sia fisicamente che psicologicamente. Essa può essere rivolta a tutti, senza limiti di età e non ha controindicazioni particolari.

E’ utile a chiunque, soprattutto per chi soffre di stress o tensioni muscolari. Inoltre, aiuta a gestire attacchi di panico, insonnia, depressione ed altri stati tensivi, nonché ad avere più coscienza di sé. A livello fisico, aiuta a contrastare dolori lombari e cervicali.

Gli esercizi

Quando si parla di esercizi bioenergetici si deve fare una distinzione in due classi: la prima riguarda una struttura di movimenti in sequenza, mentre la seconda comprende un gruppo di persone che si prefiggono lo stesso obiettivo.

Come sequenza di movimenti, la bioenergetica comprende un’ampia tipologia di esercizi, e la più importante si prefigge di “riconnettere” il linguaggio del corpo, con quelli che si possono definire “movimento emozionali“. Essi comprendono movimenti, gesti, posture che producono delle risonanze emotive, come battere i piedi (gesto spontaneo che fanno i bambini in segno di contrarietà), oppure scalciare verso l’esterno, come se ci si stesse allontanando da qualcuno o qualcosa che crea dei sentimenti negativi.

Altri esercizi, comprendono la respirazione profonda, che permette di attivare le attività energetiche e metaboliche, controllando anche la propria voce e il timbro. Questi, forse, sono degli esercizi da fare in gruppo, ma si può fare anche da soli, perché è utile ascoltare la propria voce, in modo da sentire il proprio Io.

Ci sono, poi, degli esercizi di stretching e allungamento, volti ad allentare lo stress ed altre tensioni, aumentando anche quella che viene definita percezione “propriocettiva“, che provoca sensazioni di rilassamento e calma.

A questi esercizi, si può aggiungere anche il massaggio bioenergetico, che come gli esercizi ha lo scopo di allentare tensioni, sia del corpo che della mente. Questa pratica consiste nel lavorare sulla muscolatura, focalizzando posture sbagliate e disturbi psicologici.

A chi rivolgersi

In Italia, la bioenergetica non è classificata come un’attività sportiva, ma come una tecnica psicologica. Se si vogliono praticare dei corsi o saperne di più, ci si può rivolgere alla SIAB (Società Italiana di Analisi Bioenergetica), la cui sede principale è a Milano, ed offre consueling e corsi.

Tramite i contatti e il sito ufficiale di questa associazione, è possibile anche cercare uno psicoterapeuta presente sul proprio territorio, a cui chiedere consiglio sulle pratiche da adottare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *