Sport

Fibrocellula muscolare: che cos’è e come allenarla

La fibrocellula muscolare, nota come miocita, miocellula o fibra muscolare, è la cellula a base del tessuto muscolare, stimolata dal sistema nervoso. Per sapere cos’è e come allenarla, basta continuare a leggere questa pagina.

Le sue caratteristiche

La fibrocellula muscolare, dalla forma fusiforme ed allungata, si divide in tre macrocategorie:

  • il liscio, in cui i miociti sono raggruppati in sincizi;
  • il cardiaco, striato e formato da singole cellule;
  • lo striato, con fibrocellule lunghe da uno a quaranta micron.

Questa fibrocellula striata ha un’attività volontaria contrattile, seguita dalla pennazione delle fibre dei muscoli, mentre quella liscia si contrae come se fosse un’unica fibra muscolare.  Lo scopo della fibra striata è di muovere lo scheletro, permettendoci di spostarlo ed effettuare esercizi di resistenza.

L’allenamento, sottopone la fibra muscolare a due tipi di stimoli:

  • meccanici, i cui movimento prevedono anche una modifica muscolare;
  • energetici, che permettono il metabolismo anaerobico o aerobico dell’acido lattico.

Come allenarla

Questa fibra muscolare, può essere tenuta in allenamento facendo esercizi che coinvolgano la massa muscolare tre volte alla settimana, con un giorno di pausa tra una sessione e l’altra, in quanto i muscoli hanno bisogno anche di recuperare.

Un allenamento del genere, richiede sicuramente l’aiuto di un allenatore, soprattutto se si è dei principianti, e tra gli esercizi si possono includere:

  • il sollevamento pesi, e questi ultimi possono aumentare con il passare delle settimane e delle regolari sessioni di allenamento;
  • gli squat, per allenare la parte inferiore del corpo, in particolare le gambe;
  • il bench press, ovvero delle distensioni sulla panca con dei pesi;
  • il military press, che coinvolge i pettorali, i tricipiti, il trapezio superiore e il deltoide, e consiste sempre nell’usare i pesi, seduti o in piedi.

Chi vuole praticare una vera e propria disciplina sportiva, per allenare le fibre muscolari, può optare per: l’atletica, gli sci, il canottaggio, il pattinaggio e l’hockey sul ghiaccio, il ciclismo, il nuoto, la lotta, la pallamano, la pallavolo e il calcio.

Altri consigli

Di supporto all’attività fisica, c’è sicuramente una dieta sana ed equilibrata, pianificata secondo l’età, il sesso, il peso ed il tipo di allenamento. Tra gli alimenti più adatti per chi vuole aumentare la propria massa muscolare e recuperare le forze dopo un allenamento, si possono includere salmone, carne di manzo, lenticchie, patate dolci, uova, fiocchi di latte, fiocchi d’avena, riso nero, quinoa, caffè, mirtilli, cioccolata fondente, zenzero ed olio di semi di lino.

Nella dieta, è possibile includere anche degli integratori, a base di aminoacidi essenziali, che aiutano a trasportare ossigeno tra i muscoli e migliorare il ritmo cardiaco, oppure degli Omega 3, per la formazione delle membrane cellulari.

Per tenere conto dei propri miglioramenti, è bene tenere un diario, per capire quando e come cambiare gli esercizi e/o la dieta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *