Economia

Holvi o Qonto: caratteristiche e piani tariffari di entrambi i conti

Negli ultimi anni i privati e le aziende hanno visto crescere le opzioni a loro disposizione per quanto riguarda i servizi bancari ed in particolar modo i conti correnti. Ai tradizionali istituti di credito si sono infatti affiancate le banche online e istituti di pagamento che operano attraverso gli strumenti più moderni.

Holvi e Qonto rientrano sicuramente nell’elenco delle novità più interessanti di questo particolare settore. Entrambi gli istituti propongono dei differenti piani tariffari, in modo da offrire soluzioni più personalizzate. Per poter scegliere qual è l’offerta più in linea con le proprie esigenze è necessario conoscere le caratteristiche delle varie soluzioni e metterle a confronto.

Conto Holvi: le formule disponibili

La Holvi Payment Services è una società finlandese già attiva nel settore dei servizi a pagamento che da qualche anno si è lanciata nel mondo dell’internet banking. Per quanto riguarda il settore business, la società ha predisposto un’offerta con diversi piani tariffari: nell’ambito dei paesi Europei, Holvi prevede tre piani, ognuno con dei servizi aggiuntivi, pensati per rispondere a tutte le esigenze delle aziende

Le tre soluzioni sono Holvi Builder, Holvi Grower e Holvi Unlimited ma attualmente è possibile usufruire solo delle prime due. Si tratta di soluzioni riservate alle società a responsabilità limitata (SRL) e alle ditte individuali: le due offerte si distinguono per alcune peculiarità, ma hanno anche dei tratti in comune.

In entrambi i casi il conto viene gestito tramite una piattaforma basata sul cloud, che permette alle piccole imprese di accedere a strumenti specifici. L’attivazione del conto è sempre gratuita e si completa online in pochi minuti, mentre il canone mensile dipende dalla soluzione scelta.

Il conto Holvi può essere ricaricato tramite bonifico bancario e i pagamenti ricevuti tramite IBAN sono illimitati e gratuiti.

Il conto aziendale Holvi Builder prevede un canone pari a zero; ad esso può essere associata una carta prepagata Mastercard che può essere utilizzata per effettuare pagamenti in ogni angolo del mondo. Se si avesse la necessità di avere più carte, è sufficiente pagare un canone di 3 euro al mese per ognuna. Le commissioni di prelievo ammontano al 2.5%.

Il conto aziendale Holvi Grower prevede il pagamento di una quota mensile di 12 euro, ma permette di accedere a maggiori servizi, come ad esempio la possibilità di generare fatture elettroniche e monitorare le spese mediante dispositivi come smartphone e tablet..

Il piano Grower include tre carte di debito Mastercard, con la possibilità di averne altre con un piccolo canone aggiuntivo.

I piani tariffari del conto aziendale Qonto

Tra le più innovative opzioni di conto business c’è anche la proposta di Qonto. Questo istituto di pagamento è attivo in Italia solo dal 2019, ma vanta già più di centomila clienti. Anche Qonto offre 3 piani tariffari, con soluzioni pensate per le società di persone e di capitali, per i liberi professionisti, i freelance e le ditte individuali.

Le tre opzioni disponibili sono Solo, Standard e Premium. Sono conti business gestibili interamente online, a cui sono collegate delle carte di debito Mastercard. Il titolare ha a disposizione diversi strumenti e funzionalità innovative, come ad esempio la possibilità digitalizzare ricevute e scontrini.

Il conto aziendale Solo rappresenta l’offerta base: prevede un costo mensile di 9 euro, può essere gestito da un utente, include una carta di debito e 20 bonifici. È possibile richiedere ulteriori carte al costo di 5 euro al mese, mentre i bonifici successivi a quelli inclusi hanno un costo di 50 centesimi.

Il piano tariffario Qonto Standard prevede il pagamento di una quota mensile di 29 euro; in questo caso però il numero degli utenti che vi possono accedere sale a due e le carte di debito incluse sono due, sempre con la possibilità di richiederne altre al costo di 5 euro al mese. I bonifici inclusi sono 100: una volta superata questa soglia si pagherà 40 centesimi per ogni operazione aggiuntiva.

Il conto Premium è quello più completo. Il canone mensile di 99 euro include un numero illimitato di utenti, 5 carte di debito e 500 bonifici; quelli successivi a quelli inclusi hanno un costo di 25 centesimi.

La procedura di apertura di un conto Holvi o Qonto

Una volta scelto il piano tariffario è possibile procedere con l’apertura del conto Holvi o Qonto. In entrambi i casi la procedura si svolge interamente online e dura pochi minuti. Per chi ha scelto il conto Holvi il primo passo consiste nel collegarsi al sito ufficiale dell’istituto www.holvi.com: al momento il sito non è disponibile in italiano, quindi ci si deve accontentare della versione in inglese.

A questo punto è possibile procedere con la registrazione: per farlo è necessario avere a portata di mano i documenti necessari, ovvero la carta d’identità o passaporto, la partita IVA e la registrazione alla Camera di Commercio. Dopo qualche giorno si riceve direttamente all’indirizzo inserito in fase di registrazione la carta prepagata Mastercard.

Per aprire il conto business di Qonto bisogna collegarsi al sito www.qonto.com, seguire le indicazioni e inserire il proprio indirizzo email, al quale verrà inviato un messaggio con il codice di attivazione.

Una volta inserito il codice è possibile proseguire con la procedura di apertura: bisogna fornire i documenti richiesti ed inserire tutte le informazioni relative alla società. L’ultimo passo consiste nella scelta del piano tariffario tra le opzioni Solo, Standard e Premium.