Cultura ed Eventi

Legamenti d’amore: in cosa consiste questa pratica di magia?

Quando si parla di magia esiste innanzitutto una fondamentale distinzione tra la magia bianca e la magia nera: due facce della stessa medaglia, che però si pongono obiettivi diametralmente opposti. La magia bianca è quella che punta alla ricerca della perfezione interiore ed alla realizzazione di uno stato di armonia assoluta con il mondo circostante: è dunque una magia che nasce per cercare ed arrecare esclusivamente stati positivi.

Al contrario la magia nera si lega indissolubilmente a tutto ciò che possa avvicinarsi ad uno stato negativo: è la magia delle fatture, dei malocchi e addirittura dei malefici, nel caso in cui si vada a cercare di provocare la morte di un individuo. Esiste però una terza macro-categoria di magia, più difficile da incanalare perché in continuo movimento tra il versante “bianco” e quello “nero”: si tratta della magia rossa, ovvero di una branca della magia legata al mondo dell’amore e a quello dei sentimenti.

La magia rossa è dunque quella a cui ricorrono gli innamorati, a prescindere dal proprio stato di coppia: può infatti essere utilizzata per provare a fare avvicinare una persona sconosciuta, così come per provare a rinvigorire un’unione durante un momento di difficoltà. La grande differenza, come anticipato in precedenza, sta nelle pratiche e nelle richieste specifiche a cui si ricorre, che possono orientare la magia rossa tanto verso il mondo della magia bianca quanto verso il mondo della magia nera.

Legamenti d’amore: quando e come usarli

Le legature d’amore, note anche come legamenti d’amore, sono di rituali che puntano all’avvicinamento tra due persone ed alla creazione di un unione tanto intensa quanto durevole, a prescindere dalla loro condizione di partenza. Un legamento d’amore può dunque essere utilizzato per riavvicinare una persona cara (in questo caso si può parlare anche di “ritorno d’amore), così come per fare scattare la fatidica scintilla in una persona con cui non si abbia ancora mai avuto una relazione.

Un legamento d’amore può inoltre venire utilizzato semplicemente per potenziare un rapporto ed un sentimento già esistenti, in maniera tale da fortificare relazioni messe alla prova dal tempo e dalla routine. Infine questo rituale può essere impiegato anche per affrontare eventuali situazioni di infedeltà o di adulterio, ad esempio andando ad allontanare ed a respingere il rivale d’amore.

Quello che conta, perché si possa parlare effettivamente di legamento o legatura d’amore, è che ci si concentri esclusivamente su stati positivi: in questo caso la magia rossa avrà effetti simili a quella bianca, non generando alcun tipo di rischio o ripercussione nei confronti né del richiedente né del soggetto destinatario del rituale.

Fatture e slegature

Come già detto e ripetuto, la magia rossa può però anche tingersi di “nero”, andando dunque a generare stati negativi, con conseguenze potenzialmente pericolose. È il caso innanzitutto di tutti i rituali di legamento d’amore di carattere impositivo, ovvero che puntino a costringere una persona a provare dei sentimenti che non le appartengono. È però anche il caso degli slegamenti delle slegature d’amore: dei particolarissimi rituali che puntano all’annullamento di un legamento precedente o anche alla semplice rottura di un rapporto sentimentale solido.

I rituali d’amore caratterizzati dalla richiesta di creazione di stati negativi sono anche noti come fatture d’amore o come legamenti in magia nera: si tratta di richieste particolarmente pericolose, che possono arrivare a cambiare drasticamente la personalità del soggetto interessato. Una “vittima” di fattura d’amore può infatti iniziare a comportarsi in maniera assolutamente nuova da un giorno all’altro, vedendo addirittura ridotta la propria normale capacità decisionale.