Salute

7 rimedi casalinghi per caviglie e piedi gonfi

Il gonfiore ai piedi e alle caviglie, si sa, è una vera seccatura. Spesso può condizionare intere giornate: ci sentiamo stanchi, affaticati, meno propensi a svolgere tutti i nostri compiti quotidiani.

Alcune donne ne soffrono in gravidanza, molte persone solo durante l’estate a causa del caldo; a volte questo fastidio è provocato dalla ritenzione idrica, altre volte da una cattiva microcircolazione. Le motivazioni sono diverse, ma per fortuna sono tante anche le soluzioni.

Come fare per combattere i piedi gonfi? Vi sveleremo tutti i segreti utili per fronteggiare questo problema. I classici rimedi della nonna sono i migliori, economici e del tutto validi!

Il pediluvio al sale grosso

Il tradizionale pediluvio è un autentico must in simili circostanze. È sufficiente riempire una bacinella con acqua calda (non più di 37 °C), una manciata abbondante di sale grosso e qualche goccia di olio essenziale. Potete scegliere l’aroma che preferite, dalla lavanda alla vaniglia, dal limone alla rosa, passando per la camomilla, il timo e la menta.

Il sale ha una funzione ben precisa: quella di favorire il drenaggio dei liquidi che si accumulano tra le cellule del derma. Alla fine le caviglie e i piedi risulteranno più leggeri, e sperimenterete una sensazione di profondo sollievo. Ripetete la procedura più volte alla settimana, magari di sera prima di andare a dormire.

Gli impacchi

Contro i piedi gonfi sono assolutamente consigliati anche gli impacchi, da realizzare con sostanze naturali e da applicare ogni giorno per almeno 5-10 minuti.

Tra gli ingredienti più efficaci ricordiamo il cetriolo, che va tagliato a fettine e distribuito sulla pelle: avvolgete il tutto in un asciugamano tiepido e rilassatevi sul divano! Gli esperti suggeriscono anche la lecitina di soia in polvere, che si trova tranquillamente in erboristeria ed è raccomandata specialmente in gravidanza.

Infine sono eccellenti gli impacchi a base di aceto. Diluitene mezzo bicchiere in acqua e immergete nella soluzione un panno morbido, che andrà poi sistemato intorno ai piedi e alla parte inferiore delle gambe.

I massaggi con un gel apposito

Un bel massaggio è vostro alleato contro il gonfiore di caviglie e piedi, soprattutto se accompagnato da un gel rinfrescante. Uno dei migliori gel in commercio è quello alla bava di lumaca di Nuvò Cosmetic: tale prodotto rinfresca immediatamente donando una sensazione di freschezza e leggerezza.

Nuvò è un’azienda giovane, ma è già un punto di riferimento nel settore del wellness. L’obiettivo è fornire articoli per la cura del corpo in grado di soddisfare i più elevati standard in materia di qualità e sicurezza. Il brand è noto per i suoi cosmetici alla bava di chiocciola, ecologici e testati al 100%: non fa eccezione il gel per piedi gonfi e gambe pesanti, da usare quotidianamente dopo una doccia rigenerante.

Le tisane

Potrebbe sembrare strano, ma bere molte tisane fa bene ai piedi e alle caviglie! Questa abitudine, infatti, favorisce una corretta idratazione e, di conseguenza, l’eliminazione delle tossine.

Sono ottimi gli infusi di semi di finocchio, di centella asiatica e di prezzemolo. Queste sostanze sono drenanti e davvero benefiche per l’organismo. La bevanda andrebbe consumata di pomeriggio oppure di sera, dopo cena.

Alcuni esercizi mirati

Se avete in casa una pallina da tennis, potete adoperarla per attenuare il fastidio dei piedi gonfi. Appoggiatela sulla pianta e fatela scivolare avanti e indietro per qualche minuto: questa azione aiuta la microcircolazione ed evita il ristagno dei liquidi.

Per le caviglie gonfie, invece, è opportuno fare una sorta di stretching mattutino. Stando sdraiati sulla schiena, piegate alternativamente le gambe avvicinando il ginocchio al petto. Flettete poi le caviglie, estendendole verso l’alto e verso il basso e compiendo movimenti semicircolari. Molto utile è anche il cosiddetto esercizio “tacco e punta”: seduti a terra, spingete le dita dei piedi in avanti quanto più possibile e mantenete la posizione per 15-20 secondi.

Una bibita all’aloe vera

Prima abbiamo nominato le tisane come rimedi contro il gonfiore dei piedi, ma anche l’aloe vera è una valida soluzione. Questa pianta ha proprietà antinfiammatorie ed è perfetta per combattere la ritenzione idrica: sciogliete un cucchiaio di polpa in un bicchiere d’acqua e sorseggiate il tutto. Se proprio non vi piace, potete utilizzare lo stesso ingrediente per gli impacchi.

Un classico intramontabile: le passeggiate

Per concludere, uno dei tipici consigli della nonna per risolvere il problema è il seguente: fate una bella passeggiata all’aria aperta! Non solo vi terrete in forma e tonificherete i muscoli delle gambe, ma faciliterete anche la circolazione del sangue negli arti inferiori.

È importante indossare scarpe comode, rigorosamente senza tacco, e preferire le ore meno calde della giornata. Non dimenticate che il gonfiore di caviglie e piedi dipende spesso dall’afa e dalle alte temperature. L’ideale è camminare di mattina o nel tardo pomeriggio, in un parco o comunque in una zona poco inquinata, per rilassare la mente e ritemprare le energie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *