Economia

Come risparmiare sull’assicurazione per veicoli commerciali

Un’azienda, grande o piccola che sia, può avere bisogno di veicoli di diverso tipo: adibiti al trasporto dei propri dipendenti, magari per condurli a convegni o trasferte di lavoro; ma anche utilizzati per spostare la merce in giro sul territorio nazionale e sterto; o, ancora, può necessitare di mezzi pesanti quali autocarri o piattaforme per lavori edili o traslochi. Quale che sia il fine ultimo, ogni veicolo dovrà necessariamente avere una polizza assicurativa. Le assicurazioni per i veicoli commerciali devono innanzitutto prevedere, obbligatoriamente, la cosiddetta responsabilità civile, ovvero la medesima che si applica ai mezzi privati. E, analogamente a un mezzo, privato, si possono aggiungere o meno optional utili.

Perché aggiungere l’assistenza stradale e la polizza furto e incendio

Importante per i lunghi viaggi fuori sede, l’assistenza stradale è uno strumento di risparmio notevole quando si abbiano guasti o incidenti. Nell’urgenza di trovare assistenza, infatti, ci si potrebbe affidare a officine locali o a servizi di carro attrezzi nei paraggi e questo non sempre è il massimo della convenienza. Avere dei servizi dedicati convenzionati inclusi nella polizza, invece, significa non dover affrontare che la mera spesa del ricambio di eventuali parti danneggiate del mezzo: il traino e l’intervento dei meccanici, invece, saranno inclusi nel premio assicurativo.

Se è vero che ogni opzione aggiunta alla polizza ne fa aumentare proporzionalmente il costo, è anche vero che proteggere il proprio veicolo commerciale può rivelarsi fondamentale per preservarne il valore. La copertura furto e incendio, ad esempio, risarcisce il proprietario nel malaugurato caso il mezzo sia danneggiato dal fuoco o persino oggetto di furto: diventa quasi indispensabile integrarla alla polizza normale se il veicolo è nuovo o molto costoso.

Recupero merci e polizza rapina: perché sono importanti

I trasportatori di merci possono trovare estremamente utile questa opzione che riguarda il trasbordo dei beni dall’autocarro che ha subito il guasto a uno sostitutivo. Il lavoro, può così essere portato a termine senza ritardi e quindi senza ripercussioni economiche sull’intera operazione.

Anche la polizza rapina è un elemento aggiuntivo importante da inserire nel contratto assicurativo. Molte ditte di traslochi e trasporti si occupano di movimentazioni anche importanti, sia dal punto di vista della quantità che del valore stesso dei beni. Purtroppo, possono verificarsi, in tali casi, eventi nefasti come rapine durante le soste o il tragitto stesso, quindi occorre preservare la merce con una polizza dedicata.

Polizza cristalli o eventi naturali: quello che c’è da sapere

Si tratta di due polizze diverse, ma con finalità similari. I vetri del mezzo (finestrini, parabrezza e lunotto posteriore), specie se si tratta di un autocarro che lavora in un cantiere, possono danneggiarsi per svariati motivi, a seguito di una collisione o durante i lavori stessi. Sostituirli può rivelarsi una spesa piuttosto incisiva, quindi avere l’optional della polizza cristalli rappresenta una priorità assoluta. In maniera analoga, soprattutto a latitudini ove gli eventi naturali siano particolarmente estremi (grandinate, gelate o venti molto forti), occorre proteggersi per avere un risarcimento immediato in caso di danni.

Altri elementi importanti da considerare

Occorre ricordare che un premio assicurativo camnbia anche in base a varianti quali la stazza stessa e il peso del veicolo commerciale. Il peso limite è 35 quintali e rappresenta una sorta di confine tra una tipologia “standard” e una di calibro superiore. Ma, anche in questi casi, è possibile risparmiare ad esempio richiedendo l’applicazione di una franchigia: a differenza del massimale (che rappresenta la cifra oltre la quale l’assicurazione non può sobbarcarsi il risarcimento), essa è la spesa minima che rimane a carico dell’assicurato. Se il tasso di rischio d’incidenti è ridotto al minimo, può essere conveniente sottoscriverla, ma se al contrario i piccoli imprevisti si presentano più spesso, è meglio evitarla.

Il metodo migliore per risparmiare, però, resta la simulata online nei portali specializzati, che consente di avere già un’idea chiara della spesa, oltre a consentire l’aggiunta o l’eliminazione dei vari optional per modificare il preventivo in tempo reale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *