Economia

Carte prepagate per minorenni: cosa sono e chi le offre

Le carte prepagate sono degli strumenti di pagamento particolarmente apprezzati oggigiorno, infatti consentono di effettuare acquisti in maniera sicurezza e sono piuttosto economiche. Tra i vantaggi principali ci sono limiti di spesa definiti, la possibilità di ricaricare la carta online e di intestarle anche ai ragazzi, una soluzione ideale per fornire un supporto finanziario ai propri figli. Ecco come funzionano le carte prepagate per minorenni e quali banche le offrono.

Cosa sono le carte prepagate per minorenni

Del tutto simili a una normale cara ricaricabile per adulti, le carte prepagate per minori sono dei supporti che possono essere intestati a un ragazzo con meno d 18 anni d’età, dunque a un minorenne, di solito a partire dai 10/12 anni. Ciò ad esempio non è possibile con le normali carte di debito e soprattutto con quelle di credito, che richiedono garanzie reddituali da parte delle banche che le mettono a disposizione, vincolandone l’emissione alla presenza di un conto corrente.

Con le carte prepagate per minorenni, invece, non è necessario aprire un conto corrente, perciò si possono richiedere senza nessun vincolo, ricaricando il credito con dei depositi online, con altre carte di pagamento oppure in contanti, rivolgendosi presso gli sportelli bancari o le ricevitorie convenzionate. In questo modo è possibile offrire ai propri figli una carta sicura e facile da usare, poiché una volta esaurito il credito residuo non possono essere utilizzate, fino a quando non viene effettuato un ulteriore deposito.

Si tratta dunque di uno strumento utile quando ad esempio i ragazzi viaggiano all’estero o in Italia, partecipando al campo scuola o a un soggiorno di studio, inoltre con la carta possono far fronte a eventuali emergenze quando escono da soli, senza portarsi dietro troppi soldi in contanti. Le carte prepagate per minori possono essere attivate dai genitori, che possono ricaricarle in base alle proprie necessità, monitorare le spese dalle applicazioni collegate, oppure usarle a loro volta per realizzare acquisti online in sicurezza.

Pro e contro delle carte prepagate per minori

Le carte prepagate per minori offrono indubbiamente diversi vantaggi. Innanzitutto sono piuttosto economiche, infatti non richiedono spesso spese di emissione o attivazione, inoltre molte banche propongono il canone zero, per una gestione veramente interessante per un prodotto del genere. Allo stesso tempo possono essere ricaricate in maniera comoda e veloce, utilizzando i servizi online di internet banking, oppure semplicemente nelle tabaccherie convenzionate.

Per quanto riguarda i lati negativi queste carte presentano dei limiti di spesa, quindi in casi di emergenza esiste comunque un tetto massimo, oltre il quale l’utilizzo della carta viene bloccato. Tuttavia si tratta di limiti abbastanza elevati, a seconda del modello e della banca, perciò nella maggior parte dei casi questa restrizione non è rilevante, soprattutto per un ragazzo con meno di 18 anni d’età.

Quali sono le migliori carte prepagate per minorenni

Sono diverse le banche che offrono carte prepagate per minori, perciò vediamo subito quali sono quelle migliori e più apprezzate dagli utenti. Un modello molto conveniente è Hype, disponibile per chi non è ancora maggiorenne nella versione Start. Si tratta di una carta ricaricabile con Iban, proposta da Banca Sella ai ragazzi con un’età compresa tra 12 e 17 anni. Hype Start è appoggiata sul circuito MasterCard, ha un limite di spesa mensile di 2.500 euro e il canone zero per sempre.

Altrettanto interessante è UniCreditCard Click, una carta prepagata disponibile anche per minorenni, senza canone ma con un costo di emissione di 10 euro. Il supporto può essere richiesto anche senza un conto corrente collegato, è previsto un massimale fino a 5 mila euro e notifiche per gli acquisiti effettuati. La ricarica può essere realizzata online, dall’app per i dispositivi mobili oppure negli sportelli automatici del circuito UniCredit.

Per i minorenni un’ottima carta prepagata è Postepay Junior, proposta dal gruppo Poste Italiane. Si tratta della Postepay nella versione standard, abilitata sul circuito Visa, senza nessun costo di gestione e con una spesa di 10 euro per l’emissione. Questo modello è intestabile ai ragazzi dai 10 ai 18 anni, può essere utilizzata in tutto il mondo, offre pagamenti gratuiti e prelievi negli ATM Postamat con una commissione di 1 euro.

Tra le migliori carte prepagate per minorenni c’è anche Carta Flash di Intesa Sanpaolo, un supporto nominativo personalizzabile con la propria foto. Questa carta è riservata ai ragazzi con almeno 12 anni d’età, prevede un costo di rilascio di 9,90 euro e un canone annuale di appena 6 euro. Tante le funzionalità di Carta Flash, come i prelievi negli sportelli automatici, sia in Italia che all’estero, i pagamenti Contactless e il servizio di sicurezza GeoControl, con massimale di spesa mensile di 5.000 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *