Economia

Come si acquistano le criptovalute oggi

Nel corso degli anni sono molti gli investitori che hanno deciso di avvicinarsi al mondo delle criptovalute. Del resto queste valute virtuali sono oggi numerosissime e molte di esse mostrano exploit decisamente interessanti, con aumento annuale delle quotazioni a due, tre o addirittura quattro zeri. Il comune mortale però ancora non sa come realmente ci si possa avvicinare ai bitcoin e a tutti i suoi svariati fratelli nati negli ultimi anni.

Le piattaforme di cambio

A tutti è capitato di acquistare una valuta diversa dall’euro; per farlo è sufficiente recarsi in una banca o in un negozio di cambio, se ne trovano moltissimi ad esempio quando si atterra in un Paese straniero. Ma come funziona con le criptovalute in pochi lo sanno, anche perché si tratta di valute che non hanno un corso fisico, che non sono mai state coniate o stampate su carta moneta. Anche per i bitcoin, e per tutte le altre criptovalute, l’acquisto avviene presso un negozio di cambio, solo che in questo caso si tratta di un negozio online. In internet sono presenti numerose piattaforme di Exchange, che si occupano della vendita di tutte le criptovalute esistenti sul mercato mondiale, secondo le quotazioni attuali.

Attivare un account

Proprio come avviene in un qualsiasi e-commerce, anche sulle piattaforme di cambio si deve attivare un account personale per poter acquistare criptovalute. Si comincia quindi indicando i propri dati, il codice fiscale e un conto corrente di appoggio; in alcuni casi invece è necessario versare una precisa somma di denaro sul proprio account, per poi poterla utilizzare nell’acquisto della criptovaluta prescelta.

Effettuato l’acquisto la criptovaluta sarà conservata nel portafoglio elettronico disponibile sul proprio account. Quando lo si desidera la medesima piattaforma sarà utilizzabile quindi anche per la vendita della criptovaluta acquistata in precedenza. Più o meno si tratta delle stesse operazioni che si effettuano per la compravendita di azioni o di fondi di investimento, che l’acquirente difficilmente avrà mai “tra le mani” in versione cartacea, ma manterrà in un portafoglio virtuale disponibile online.

Quali criptovalute acquistare

Tornando indietro anche solo di 5-6 anni la risposta a questa domanda era praticamente univoca: esisteva solo Bitcoin. Oggi invece le cose sono ben diverse, visto che sono disponibili varie centinaia di criptovalute diverse tra loro. Funzionano però tutte più o meno nel medesimo modo, come ci spiegano anche sul sito https://www.lecriptovalute.org/. Si tratta in pratica si “parenti” dei bitcoin, almeno per quanto riguarda la gestione e l’organizzazione, creati però da soggetti ben diversi da coloro che hanno dato vista ai bitcoin.

Scegliere quale sia la criptovaluta più interessante al momento è un compito arduo, che coinvolge una serie di considerazioni per quanto riguarda l’andamento della stessa, delle politiche mondiali, delle notizie che riguardano in generale le criptovalute. Molti preferiscono trattare i prodotti neonati, anche perché hanno quotazioni di base decisamente basse, che consentono investimenti minimi da mantenere nel corso dei mesi. Altri invece speculano quasi esclusivamente sui “big” delle criptovalute, come bitcoin ethereum, investendo ovviamente cifre leggermente più elevate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *