Cultura ed Eventi

Personaggi di Cerentola: ecco quali sono

Tutti conoscono la favola di Cenerentola, anche se i pensieri vanno subito a quella della Disney. Tra le varie versioni della storia, i personaggi che rimangono sono la giovane, la fata madrina, la matrigna, le due sorellastre ed il principe, ma quali sono davvero i personaggi delle favole.

I personaggi della Cenerentola disneyana

Il film di Cenerentola, rilasciato dalla Walt Disney, è uscito nel 1950, ed oltre ai sequel, è stato realizzato anche un remake in live action nel 2015.

Tra i personaggi del cartone animato, oltre a Cenerentola, Lady Tremayne, le sue figlie Anastasia e Genoveffa (i cui nomi non si accennano nella fiaba originale) e la fata, più smemorata da quella della fiaba di Perrault ed il principe, vi sono anche i topolini, amici di Cenerentola assiema agli uccellini, tra cui spiccano Giac e Gas, il perfido gatto Lucifero, il cane Tobia, il re ed il granduca Monocolao. Questi ultimi, nella favola originale, non sono presenti o hanno, comunque un ruolo marginale.

I topolini, ad esempio, sono presenti, ma non sono così amici della giovane, come nel cartone. Nella versione animata, infatti, i piccoli roditori cercano di liberare Cenerentola, perché provi la scarpetta, ostacolati dal gatto di Lady Tremayne, Lucifero, ed aiutati dal cane Tobia, che nel libro non sono presenti, così come non è presente la scena.

La versione dei Grimm

Di Cenerentola, alla versione di Perrault, con la fata, la zucca e la scarpetta di vetro, si può affiancare anche quella dei Grimm, e la Walt Disney si è ispirata ad entrambe le loro versioni.

Nella versione dei Grimm, la matrigna e le sorelleastre sono di gran lunga più perfide di quelle della versione di Perrault, e forse è a più questa versione che gli autori della Disney si sono ispirati nel crearle.

Sempre in questo versione, non sono i topolini, ma delle colombe ad aiutare la giovane, e la fata madrina non è presente, ma a dare il vestito e le scarpe a Cenerentola, che in questa versione sono entrambi fatti d’oro, è una pianta di nocciolo.

Per certi versi, questa storia è di gran lunga più “sanguinosa”, perché le sorellestre, per fare in modo che la scarpetta gli calzi, arrivano addirittura a mozzarsi il piede, e le colombe, dopo il matrimonio di Cenerentola, arrivano addirittura a cavare ad entrambe le sorellastre un occhio, per punirle. Una fine peggiore, di quella rilasciata dalla Disney: infatti, Anastasia, nel primo sequel della pellicola, si fidanza con un fornaio, mentre Genoveffa, nel secondo sequel viene trasformata in una rana, assieme alla madre.

Altri film su Cenerentola

La Disney, non è, tuttavia, l’unica casa cinematografica ad aver portato sullo schermo la fiaba di Cenerentola, in versione animata e non.

Tra queste versioni, c’è sicuramente La scarpetta di vetro, uscito nel 1955, in cui Cenerentola si chiama in realtà Stella, interpretata da Leslie Caron, e Michael Wilding impersona il principe Carlo. Questa versione, è meno “magica” di quella Disney, ma non per questo meno apprezzata, essendo un musical.

Una versione più “comica”, in forma animata, è sicuramente Cenerentola e gli 007 nani, uscito del 2009, in cui ad aiutare una Cenerentola dai capelli corti e che alla fine non sposa il principe, ma un suo amico, ci sono due assistenti di un mago, Munk e Mambo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *