Tecnologia

Guida completa per installare le strisce led senza errori

Le strisce led sono la moda degli ultimi anni, divenute parte dell’arredamento, e montarle è veramente facile e alla portata di tutti, anche dei meno esperti nei lavori elettronici. Hanno un grande potenziale, riescono a illuminare qualsiasi ambiente in modo diverso dalle solite luci che possono risultare noiose.

Installate in molti modi, in cucina, sulle travi del soffitto, dietro il televisore per dare luce e in qualsiasi altro angolo della casa che si vuole illuminare, la loro durata è molto estesa, con circa cinquantamila ore di utilizzo stimate. Si acquistano in diverse misure online su luceled.com.

Caratteristiche delle strisce led

Le strisce led risultano leggere, sottili e pratiche, con un meccanismo al loro interno molto piccolo. Sul mercato sono presenti molte tipologie di strisce led ma, generalmente, hanno tutte una larghezza compresa tra i 10 e i 12 mm, dettaglio che permette di posizionarle in qualsiasi posto della casa, anche l’angolo più cupo. Risultano molto flessibili, anche se non bisogna piegarle oltre un centimetro, e il loro spessore non va mai oltre i 4 mm. Oltre alla flessibilità, ciò che colpisce gli acquirenti è l’efficienza energetica: il consumo è minimo e un piccolo led può illuminare come una lampadina da 500 watt.

La parte più difficile è sicuramente la scelta delle strisce led perché ci sono più di dieci modelli diversi tra cui poter scegliere, anche se sono tutti molto efficienti e validi. Per poter fare la scelta giusta, bisogna considerare i tre criteri più importanti, come: lunghezza, colore delle luci e quanti led devono esserci per metro.

Chi lavora nel settore, saprà indirizzare verso la scelta giusta ma, in linea di massima, serve sapere che 50 led per metro sono la scelta più saggia. Ovviamente, la concentrazione delle luci sarà un fattore determinate per l’illuminazione della stanza. Ma, dopo aver acquistato le luci, è importante il montaggio, poiché si tratta di un prodotto delicato.

Come si installano le strisce led senza errori?

Dopo aver scelto in modo accurato i led che più si adattano allo stile d’arredamento dell’abitazione, bisogna prendere la bobina e iniziare a srotolarla; subito si potrà notare che, dopo circa 4 cm, si troverà il punto in cui vanno tagliate le luci. Ogni striscia led è realizzata per essere applicata e per adattarsi a ogni tipo di superficie, soprattutto dove non possono essere montati lampadari o dove non arriva nessuna luce.

Il montaggio è molto semplice perché tutte le luci che si trovano in commercio hanno, sul lato posteriore, una striscia di biadesivo. Dopo aver deciso la posizione, basterà rimuovere la pellicola che si trova sull’adesivo e attaccare passo dopo passo i led alla superficie. Le strisce vanno, poi, collegate a una presa di corrente, a un trasformatore, che deve essere da 220 a 12 volt.

Se, dopo aver applicato le strisce, risulta difficile collegarle a un alimentatore, è meglio consultare un esperto. È molto importante, durante l’operazione, indossare guanti e scarpe di gomma per la sicurezza personale. Quando si collegano le strisce a un alimentatore, devono essere collegati i cavi giusti per evitare che si verifichino corti circuiti molto pericolosi. Il collegamento va deciso in base alla lunghezza delle strisce e non è del tutto casuale: ad esempio, se si scelgono dei led da 10 metri, il punto di collegamento potrebbe anche trovarsi nel mezzo della striscia.

Dopo aver collegato le strisce led all’alimentatore, bisognerà anche aggiungere un piccolo interruttore per poterle utilizzare in modo semplice: unendo i fili blu e marroni, il processo di accensione e spegnimento sarà semplificato. Se, invece, si acquista una striscia di 5 metri ma se ne vuole creare una più lunga, basterà unire i pezzi tra di loro e creare un piccolo ponte con i fili che colleghi le due strisce; si può effettuare questo passaggio anche con più pezzi di led.

Alcuni segreti per installare al meglio le luci led

Per chi non è professionista, potrebbero risultare utili alcuni segreti per poter installare, in modo del tutto autonomo, delle strisce led nella propria abitazione.
Con una striscia led sarà molto bello divertirsi a creare giochi di luce sulle pareti, sul soffitto, ma anche su alcune tipologie di mensole. I led possono essere installati sia dentro che fuori casa, ma bisogna prendere le giuste precauzioni perché, anche se può sembrare un gioco da ragazzi, è comunque molto pericoloso maneggiare un apparecchio che produce energia elettrica.

Per attaccare le strisce con precisione e semplificare il primo passaggio, si può acquistare un binario in alluminio che garantirà all’utente una superficie piana su cui riporre i led senza problemi; inoltre, ogni striscia led ha indicata la propria polarità alle sue estremità.

Non bisogna mai scegliere una striscia led solo perché la si trova a un prezzo più conveniente, la qualità è quella che permette ai led di illuminare senza alcuna imperfezione. Un segreto per semplificare l’operazione, potrebbe essere quello di installare un alimentatore al centro delle strisce led che diminuirà la tensione tra le due strisce che si trovano vicine.

Errori da evitare assolutamente durante il montaggio delle strisce led

Durante il montaggio delle strisce led, ci sono molti errori da evitare. Di solito, sul mercato le strisce led vengono vendute a rotoli, a partire da 5 cm. Lungo le strisce sono anche indicati i punti dove si può tagliare, ma i punti possono variare a seconda delle strisce che si comprano: può essere divisibile ogni 6 led ma anche ogni 3 led.

Le strisce resistenti all’acqua sono molto più spesse rispetto alle standard che hanno uno spessore di 2 mm. Sul lato posteriore, invece, si trova il biadesivo che si può applicare ovunque, anche sulla plastica. A seconda della tipologia di strisce led che si acquistano, il montaggio richiesto potrebbe essere diverso e anche gli errori da evitare risultano diversi.

Tra gli errori più comuni se ne elencano 7:

  1. Non bisogna mai tagliare la striscia led dove non c’è il punto che viene indicato dal produttore.
  2. Le strisce led non vanno mai posizionate con una curva minore di un grado, oppure a formare un angolo retto.
  3. Mentre si attacca la striscia led, non bisogna effettuare pressioni perché potrebbe usurarsi facilmente.
  4. Le strisce led non vanno incollate con altri tipi di colla perché potrebbero rompersi, bisogna sempre utilizzare il biadesivo fornito dal produttore.
  5. Prima di considerare il lavoro concluso, è meglio verificare che le strisce siano state attaccate completamente alla parete. Molto spesso, potrebbero staccarsi a causa del calore e questo riduce la durata dei led.
  6. È sempre consigliabile evitare che una sola striscia led venga alimentata da un solo punto, perché spesso i led molto vicini al punto di alimentazione possono durare molto meno.
  7. Alcune strisce vanno coperte con una pellicola in plastica per far sì che abbiano un ciclo di vita molto più lungo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *