L\\\'Auto Expert

Home » Attualità

Pubblicato il 13 luglio 2018, alle 23:22

L’inventore Pietro Vassena nel Dizionario biografico degli italiani Treccani

L’inserimento dell’inventore lecchese in concomitanza con il 70° del record di profondità.


zzz-Vassena Malgrate

Pietro Vassena

MALGRATE – Importante riconoscimento per l’inventore lecchese Pietro Vassena (Malgrate, 1897 – 1967): verrà inserito nel Dizionario biografico degli italiani edito dall’Istituto italiano dell’Enciclopedia Treccani.

L’inserimento nel Dizionario. Grazie all’interessamento del suo vice presidente, il lecchese Mario Romano Negri (anche presidente della Fondazione Comunitaria del Lecchese), l’Enciclopedia Italiana Treccani ha deciso di inserire nel lemmario del Dizionario biografico degli italiani il nome dell’inventore del batiscafo C3, Pietro Vassena, che il 12 marzo 1948 stabilì il record di profondità scendendo a -412 metri al largo di Argegno. La decisione giunge in concomitanza con la mostra “L’uomo che camminava sulle acque. Pietro Vassena, il C3 e il mito dell’inventore“, in corso alla Quadreria ‘Bovara Reina’ di Malgrate (LC) in occasione del 70° anniversario del record.

Il Dizionario. «Il Dizionario biografico degli italiani, con i suoi oltre trentamila profili, traccia una biografia collettiva degli italiani che hanno contribuito alla storia artistica, politica, scientifica, religiosa, letteraria ed economica italiana dalla caduta dell’Impero Romano d’Occidente ad oggi – spiega Mario Romano Negri -. Concepito nel 1925, ha iniziato le pubblicazioni nel 1961 e senza interruzioni è giunto al novantesimo volume sui cento previsti. Sono particolarmente orgoglioso per avere contribuito all’inserimento della figura di Pietro Vassena nel novero degli Italiani che rappresentano l’ossatura della nostra storia. Vassena, oltre che per la sua genialità di inventore, merita di essere ricordato anche per il momento storico in cui si colloca, quasi a rappresentare emblematicamente la rinascita, la voglia di riscatto, tipica della creatività del nostro territorio, dopo la seconda guerra mondiale».

Polano: “Una vita proiettata a inventare e costruire”. Grande la soddisfazione espressa dal sindaco di Malgrate, Flavio Polano: «Sono veramente fiero e onorato della notizia che un malgratese doc come Pietro Vassena, l’inventore, o meglio “el matt del paes”, come lo avevano definito i suoi contemporanei, in ragione della sua intensa vita tutta proiettata a progettare e costruire veicoli o motori per muoversi in terra, in cielo ed in acqua, entri a far parte del Dizionario biografico degli italiani. È il giusto riconoscimento ad un uomo ricco di creatività, capacità e caparbietà, un vero artigiano dell’ingegno che, pur vivendo in un’epoca attraversata da grandi scoperte ma anche da devastanti conflitti, ha saputo anticipare molte realizzazioni tecnologiche attuali. Uno spirito geniale per l’epoca, da scoprire e far conoscere soprattutto alle giovani generazioni».

Lo scopo della mostra. «La decisione di inserire una voce su Pietro Vassena nel prestigioso dizionario biografico dei grandi italiani di ogni epoca costituisce il primo prestigioso riconoscimento culturale  scaturito dalla mostra allestita – spiega Mauro Rossetto, curatore della mostra su Vassena e coordinatore del Comitato scientifico -. Questo era proprio il fine perseguito nel progettare la mostra: riconoscere a Vassena l’importante  ruolo da lui effettivamente ricoperto nella storia della tecnica italiana, che gli valse nel 1940 la laurea ad honorem in ingegneria da parte del Politecnico di Milano».

Informazioni. La mostra “L’Uomo che camminava sulle acque. Pietro Vassena, il C3 e il mito dell’inventore”, realizzata dal Comune di Malgrate, dall’Associazione Luce Nascosta e dalla Famiglia Vassena, resterà aperta presso la Quadreria ‘Bovara Reina’ di Malgrate (via San Dionigi, 8) sino a domenica 22 luglio. L’ingresso, gratuito, sarà possibile il giovedì sera dalle 21.00 alle 23.00; il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 19.00 (tel. 329.0470041; mail mostravassena@gmail.com). La mostra è curata da Mauro Rossetto con il progetto espositivo di Francesca Turchi ed elaborato da un Comitato Scientifico comprendente, oltre alle persone già citate, anche Carlo Cantoni presidente dell’Associazione Luce Nascosta, Marco Iezzi conservatore del Dipartimento Trasporti del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia ‘Leonardo da Vinci’ di Milano, Niccolò Vassena nipote dell’inventore e Marco Corti giornalista e biografo di Pietro Vassena.

 

 

Questo articolo è stato letto 311 volte.
Tags:  

Commenta


RUBRICHE

Giornata Mondiale dell'Acqua. Presentato il dossier di Legambiente: Lombardia imbottiglia 3 miliardi di litri l’anno

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, con il dossier “Acque in bottiglia 2018 - Un'anomalia tutta italiana” Legambiente e la rivista Altreconomia tornano a denunciare il quadro nazionale sulle tariffe pagate alle Regioni italiane dalle società imbottigliatrici. Un giro d’affari stimato di 10 miliardi di euro, con guadagni enormi per aziende ...

continua

ANALISI COLDIRETTI. Povertà, 800mila lombardi in bilico: raddoppiate famiglie a rischio crack

Aumentano le famiglie a rischio crack in Lombardia. Negli ultimi sette anni sono raddoppiate quelle sotto la soglia di povertà relativa, passate da 112mila a più di 222mila. È quanto emerge da un’analisi della Coldiretti Lombardia su dati Istat in occasione della presentazione dell’ultimo rapporto della Caritas Ambrosiana. Oltre 800mila i ...

continua