L\\\'Auto Expert

Home » Attualità

Pubblicato il 04 luglio 2018, alle 19:20

L’evento Dolce&Gabbana a Tremezzina: limitazioni al traffico sulla ‘Regina’ già dal mattino

Limitazioni alla viabilità, venerdì 6 luglio, a Tremezzo: chiusura totale della ‘Regina’ dal tardo pomeriggio, senso unico alternato per il resto della giornata.


Dolce Gabbana Tremezzina sfilata ed 2

I lavori di allestimento al Parco ‘Olivelli’ di Tremezzo di Tremezzina

TREMEZZINA – Iniziati al Parco ‘Teresio Olivelli’ di Tremezzina, così come già a Villa Olmo a Como, i lavori di allestimento necessari ad ospitare il grande evento di moda atteso sul Lario nei prossimi giorni: la sfilata di presentazione della collezione Dolce & Gabbana. In centro lago l’appuntamento è per venerdì sera e, per motivi di sicurezza, sono previste restrizioni alla circolazione sulla Statale ‘Regina’, nel tratto che attraversa la località di Tremezzo, a partire già dalla mattinata.

Visitatori e modelle. L’ordinanza di regolamentazione della circolazione in occasione dell’evento D&G di venerdì 6 luglio a Tremezzina è stata emessa oggi – 4 luglio – dal prefetto di Como, Bruno Corda.
“L’evento “Dolce e Gabbana, sfilata di alta moda” – si legge nella premessa dell’ordinanza – costituirà un momento di grande visibilità per il Lago di Como, con indubbie ricadute immediate e future sulle attività economiche del territorio”.
In tale occasione, però, “è prevedibile l’afflusso di un folto pubblico di turisti e visitatori, in grado di determinare gravi inconvenienti alla viabilità nel tratto di SS 340 ‘Regina’”.
Inoltre, l’allestimento delle strutture tecnico-organizzative necessarie alla manifestazione comporterà l’occupazione della corsia a valle della SS ‘Regina’, nel tratto Parco ‘Teresio Olivelli’ – località Bolvedro, necessarie a permettere l’attraversamento della strada da parte delle modelle.

Senso unico alternato dalla mattina, chiusura totale tardo pomeriggio-sera. Per questi motivi, si è ritenuto necessario regolamentare il traffico sulla Statale 340 con modalità diverse a seconda delle varie fasi della manifestazione. In particolare, durante l’attività di allestimento e disallestimento delle strutture è stata disposta una regolamentazione del traffico a senso unico alternato, debitamente presidiato; mentre durante lo svolgimento della manifestazione si procederà alla chiusura di un tratto di strada, assicurando un percorso alternativo, su strade comunali, percorribile dai soli veicoli di lunghezza inferiore a 8,60 m.

Gli orari delle limitazioni. Ecco, dunque, tutti gli orari e le disposizioni prefettizie relative a venerdì 6 luglio sul tratto di Statale 340 in comune di Tremezzina, località Tremezzo, dal km 26,200 al km 27:
- senso unico alternato  dalle ore 9.00 alle 17.00 e dalle 22.00 alle 24.00;
- interdizione della circolazione stradale veicolare e anche pedonale dalle ore 17.00 alle 22.00, con viabilità alternativa, per i veicoli di lunghezza inferiore a 8,60 m, sulle strade secondarie comunali via Febo Sala – via delle Mele – via Peduzzi e viceversa. Il divieto non si applica ai soli veicoli adibiti al servizio di polizia, antincendio, Anas e pronto soccorso. Il trasporto pubblico di linea verrà garantito attraverso il trasbordo dei viaggiatori dai normali autobus su navette di minori dimensioni che percorreranno la viabilità comunale alternativa.

 

Articoli correlati: A Tremezzina le sfilate di Dolce & Gabbana. Chiusa la Statale ‘Regina’, Parco Olivelli e Villa Carlotta

 

 

Questo articolo è stato letto 3044 volte.
Tags:  

Commenta


RUBRICHE

Giornata Mondiale dell'Acqua. Presentato il dossier di Legambiente: Lombardia imbottiglia 3 miliardi di litri l’anno

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, con il dossier “Acque in bottiglia 2018 - Un'anomalia tutta italiana” Legambiente e la rivista Altreconomia tornano a denunciare il quadro nazionale sulle tariffe pagate alle Regioni italiane dalle società imbottigliatrici. Un giro d’affari stimato di 10 miliardi di euro, con guadagni enormi per aziende ...

continua

ANALISI COLDIRETTI. Povertà, 800mila lombardi in bilico: raddoppiate famiglie a rischio crack

Aumentano le famiglie a rischio crack in Lombardia. Negli ultimi sette anni sono raddoppiate quelle sotto la soglia di povertà relativa, passate da 112mila a più di 222mila. È quanto emerge da un’analisi della Coldiretti Lombardia su dati Istat in occasione della presentazione dell’ultimo rapporto della Caritas Ambrosiana. Oltre 800mila i ...

continua