L\\\'Auto Expert

Home » Attualità

Pubblicato il 29 giugno 2018, alle 17:47

A Tremezzina le sfilate di Dolce & Gabbana. Chiusa la Statale ‘Regina’, Parco Olivelli e Villa Carlotta

L’evento si terrà i primi giorni di luglio. Guerra: “Accoglieremo e ci mostreremo al mondo”.


Tremezzina parco olivelli ed

Parco Olivelli, Tremezzina (Foto Denti)

TREMEZZINA – Un nuovo, grande evento si svolgerà dal 6 al 7 luglio prossimi sul Lago di Como: una serie di sfilate firmate Dolce & Gabbana che toccheranno alcuni dei luoghi più belli del Lario e, tra questi, anche il Comune di Tremezzina.

Guerra: “Un evento di straordinario valore mediatico”. “Ogni anno – spiega il sindaco di Tremezzina, Mauro Guerra, in una lettera aperta ai cittadini – “Dolce e Gabbana” scelgono una città italiana per presentare, in modo esclusivo ai loro ospiti da tutto il mondo e ad oltre cinquanta giornalisti appartenenti alle testate internazionali più rilevanti, le loro collezioni di alta moda, alta sartoria e alta gioielleria. I precedenti eventi si sono svolti a Palermo e a Napoli. Si tratta – continua Guerra – di un evento di straordinario valore mediatico e promozionale per la località che lo ospita. Quest’anno sarà protagonista il Lago di Como, e Tremezzina sarà al centro dell’evento, ospitando entrambe le sfilate riservate, donna e uomo”.

Il 6 e il 7 luglio a Tremezzo. L’evento prenderà il via giovedì 5 luglio, con una crociera sul piroscafo ‘Concordia’ da Cernobbio a Bellagio, durante la quale si svolgerà, a bordo della storica imbarcazione, un evento dedicato all’alta gioielleria.
Venerdì 6 luglio si alzerà invece il sipario sulla terra di Tremezzina, con le due sfilate attese in centro lago: appuntamento con l’alta moda al Parco ‘Teresio Olivelli’ di Tremezzo, mentre, sabato 7 luglio, l’alta sartoria sarà ospite nella prestigiosa sede di Villa Carlotta.
L’evento terminerà poi domenica 8 luglio, dopo aver fatto tappa a Villa Olmo a Como e a Villa Pliniana a Torno.

‘Regina’ chiusa, Parco Olivelli e Villa Carlotta blindati. Ospitare i necessari allestimenti e tutta la macchina organizzativa avrà delle inevitabili ripercussioni non solo sui luoghi strettamente coinvolti nel programma, ma anche sull’intero territorio del centro lago, a partire dalla viabilità lungo la Statale 340 ‘Regina’. Nella serata del 6 luglio, infatti, dalle ore 17.00 fino alle 22.00, la circolazione sulla principale arteria viaria del lago sarà deviata, per ragioni di sicurezza, lungo le vie comunali interne della frazione Tremezzo, in particolare nel tratto compreso tra gli incroci con via Febo Sala e con via Peduzzi. L’accesso sarà consentito ai soli residenti e agli ospiti degli alberghi compresi nel tratto di Statale chiuso al traffico.
Da lunedì 2 fino a sabato 7 luglio, inoltre, sarà chiuso al pubblico il Parco ‘Olivelli’, per permettere i lavori di allestimento delle strutture necessarie alle sfilate. “Per qualche giorno – scrive il sindaco Guerra a tale proposito – chiediamo a cittadini e turisti di utilizzare per la balneazione gli altri spazi idonei di Tremezzina, da Bolvedro a Lenno e Ossuccio”.
Per l’occasione sarà temporaneamente chiusa al pubblico, da giovedì 5 a sabato 7 luglio, anche Villa Carlotta, sia per quanto riguarda il museo sia il giardino botanico. La Villa sarà nuovamente accessibile per i visitatori domenica 8 luglio dalle ore 9.00.

Guerra: “Saranno giornate in cui accoglieremo e ci mostreremo al mondo”. “Nei prossimi giorni – scrive ancora Guerra nella lettera – le nostre ville più famose ospiteranno anche una straordinaria edizione di LacMus, il festival di musica classica che porterà in Tremezzina eccezionali musicisti e ospiti dal mondo. Saranno giornate in cui accoglieremo e ci mostreremo al mondo. Sono certo che comprenderete l’importanza di tutto questo”.
“Il turismo – continua Guerra – è il principale sostegno economico al reddito e alla vita dei nostri cittadini. Il prezzo per uno spot che porterà la Tremezzina su decine di testate dei più importanti giornali e media di tutto il mondo, che per molti giorni contribuirà a riempire i nostri alberghi e le attività di ristorazione, che ci darà risorse per mantenere le nostre bellezze, sarà la deviazione del traffico per qualche ora nelle strade interne del paese, qualche disagio, che lavoriamo per limitare al massimo, nelle aree di parcheggio a lago, alcuni giorni di chiusura del Parco che ci serviranno anche per qualche intervento di manutenzione. L’alta moda, così come l’arte e la bellezza in tutte le sue declinazioni, costituisce, a questi livelli, un motore straordinario per lo sviluppo e la crescita, non solo turistica, di un territorio”.

E. D.

 

Articoli correlati: Tremezzina: al via il 2° Festival Internazionale di Musica LacMus

 

 

Questo articolo è stato letto 1753 volte.
Tags:  

5 Commenti per questo articolo

  1. Friz scrive:

    Non ce n’è gira abbastanza di turismo effettivamente… Commercianti e albergatori sono alla miseria poverini… Non resta che sperare in un bel temporalone!!!

  2. Sergio Pizzotti scrive:

    Una follia chiudere l’unica strada statale pper cinque ore al venerdi sera.

  3. lelek scrive:

    Concordo con Friz!
    Chiudere la Regina per un evento del genere è pazzesco… e chi ci guadagna in tutto questo? Io no di certo che mi devo fare tutti i giorni la strada della regina, con automezzi pesanti, pulman turistici e pure il trenino…

  4. Andersen D scrive:

    The closure of the SS340 for a fashion show could only happen here. Tourists are the source of revenue. Everyone knows about the area. What is needed is better organisation from the so called mayor’s of the area, not excuses that it will attract visitors. If I was a visitor I would be very adamant I would not come again if I was inconvenienced.

  5. Sara scrive:

    Dire che questo evento ha portato disagio agli abitanti e’ una vera e propria menzogna! Il traffico e’ stato gestito benissimo e sinceramente per quelle poche ore in cui la regina e’ stata chiusa venerdì sera non ha creato il benche’ minimo intoppo…io vivo qui e ho potuto vedere coi miei occhi che non ci sono stati problemi per la circolazione perche’ c’era comunque la deviazione da percorrere e c’erano i vigili che monitoravano tutto. I problemi sono ben altri..magari questo fosse un problema! Ma non diciamo sciocchezze e non rendiamoci ridicoli solo per il gusto di voler sempre polemizzare su tutto!

Commenta


RUBRICHE

Giornata Mondiale dell'Acqua. Presentato il dossier di Legambiente: Lombardia imbottiglia 3 miliardi di litri l’anno

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, con il dossier “Acque in bottiglia 2018 - Un'anomalia tutta italiana” Legambiente e la rivista Altreconomia tornano a denunciare il quadro nazionale sulle tariffe pagate alle Regioni italiane dalle società imbottigliatrici. Un giro d’affari stimato di 10 miliardi di euro, con guadagni enormi per aziende ...

continua

ANALISI COLDIRETTI. Povertà, 800mila lombardi in bilico: raddoppiate famiglie a rischio crack

Aumentano le famiglie a rischio crack in Lombardia. Negli ultimi sette anni sono raddoppiate quelle sotto la soglia di povertà relativa, passate da 112mila a più di 222mila. È quanto emerge da un’analisi della Coldiretti Lombardia su dati Istat in occasione della presentazione dell’ultimo rapporto della Caritas Ambrosiana. Oltre 800mila i ...

continua