Home » Attualità

Pubblicato il 08 giugno 2018, alle 0:03

Ersaf inaugura la baita dell’Alpe Pessina e la dedica a Bonardi e Mazzoleni

La baita si trova all’interno della Foresta Regionale Valsolda.


zzz-Bonardi Mazzoleni Capanna Ersaf

Mazzoleni e Bonardi

VALSOLDA – L’Ersaf – Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste – inaugura, nella Foresta Regionale Valsolda, la baita/bivacco dell’Alpe Pessina. La struttura verrà dedicata alla memoria di due amici: Mauro Bonardi, già sindaco di Carlazzo e dipendente Ersaf, venuto a mancare nel 2017 dopo fatale malattia, e Antonio Mazzoleni di Porlezza, volontario in più ambiti, scomparso nel 2015. Nei rispettivi ruoli di assistente di cantiere e caposquadra, Bonardi e Mazzoleni hanno contribuito in modo significativo alla rinascita della baita.

Programma. L’inaugurazione avverrà sabato 9 giugno. Il ritrovo è previsto per le ore 9.00 in frazione Dasio di Valsolda, per poi salire a piedi verso l’Alpe Pessina, situata a 1.200 mt di quota. Alle 11.00 avrà inizio la d’intitolazione, con i saluti delle autorità, un ricordo di Mauro e Antonio, la benedizione della capanna e la scopertura della targa. Alle 12.00 piccolo rinfresco presso la Capanna Bonardi-Mazzoleni.

 

 

Articoli correlati: Lutto a Carlazzo per la morte del sindaco Mauro Bonardi

 

 

Questo articolo è stato letto 933 volte.
Tags:  

Commenta


RUBRICHE

Giornata Mondiale dell'Acqua. Presentato il dossier di Legambiente: Lombardia imbottiglia 3 miliardi di litri l’anno

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, con il dossier “Acque in bottiglia 2018 - Un'anomalia tutta italiana” Legambiente e la rivista Altreconomia tornano a denunciare il quadro nazionale sulle tariffe pagate alle Regioni italiane dalle società imbottigliatrici. Un giro d’affari stimato di 10 miliardi di euro, con guadagni enormi per aziende ...

continua

ANALISI COLDIRETTI. Povertà, 800mila lombardi in bilico: raddoppiate famiglie a rischio crack

Aumentano le famiglie a rischio crack in Lombardia. Negli ultimi sette anni sono raddoppiate quelle sotto la soglia di povertà relativa, passate da 112mila a più di 222mila. È quanto emerge da un’analisi della Coldiretti Lombardia su dati Istat in occasione della presentazione dell’ultimo rapporto della Caritas Ambrosiana. Oltre 800mila i ...

continua