Home » Politica

Pubblicato il 24 maggio 2018, alle 18:52

Elezioni 10 giugno: le liste e i candidati sindaci tra Centro e Alto Lario

In provincia di Como saranno tredici i comuni al voto.


Lago Como ed

Il Lago di Como (Foto Denti)

SPONDA OCCIDENTALE – Domenica 10 giugno si voterà per eleggere sindaci e consiglieri di tredici comuni comaschi. Sulla sponda occidentale del Lario saranno chiamati alle urne i cittadini di Cernobbio, Laglio, Centro Valle Intelvi, Carlazzo, San Siro, Montemezzo e Sorico. Ecco i candidati alla carica di sindaco e le liste presentate nei vari comuni.

Due liste per Centro Valle Intelvi. Alle urne per la prima volta il nuovo Comune di Centro Valle Intelvi (3.227 abitanti), nato il 1 gennaio 2018 dalla fusione degli ex comuni di Casasco d’Intelvi, Castiglione d’Intelvi e San Fedele Intelvi, per eleggere il primo sindaco e il primo consiglio comunale della sua storia. Nel nuovo comune si tratterà di una sfida a due tra il candidato sindaco Mario Pozzi con la lista “In comune per il bene comune” e il candidato sindaco Mattia Prada con la lista “Giovani Centro Valle Intelvi”.

Due liste per Carlazzo. Due le liste anche per il Comune di Carlazzo (2.972 abitanti), dove si torna a votare dopo la tragica perdita, lo scorso ottobre, del sindaco Mauro Bonardi eletto nel 2016. Ecco le liste: “Vivere Carlazzo”, guidata dal vicesindaco uscente Antonella Mazza, e “Uniti per Carlazzo”, guidata da Alberto Grassi.

Due liste per San Siro. Due liste anche a San Siro (1.758 abitanti), dove a candidarsi a primo cittadini sono il sindaco uscente Claudio Raveglia, appoggiato dalla lista “Libertà è partecipazione”, e Tatyana Lorenzini, appoggiata dalla lista “Energia e forza per San Siro”.

Due liste per Montemezzo. Anche nel comune di Montemezzo, che con i suoi 261 abitanti è il più piccolo al voto in provincia di Como, le liste presentate sono due: “Uniti per Montemezzo” del sindaco uscente Gianluigi Spreafico e “Siamo Montemezzo” di Guido Spelzini.

Lista unica per Sorico. Una sola lista, invece, a Sorico (1.234 abitanti), dove il sindaco uscente Ivan Tamola, che si ricandida per il suo eventuale secondo mandato con la lista “Sorico Domani”, dovrà raggiungere il quorum per essere eletto.

Due liste per Laglio. A Laglio (917 abitanti), invece, si presentano il sindaco uscente Roberto Pozzi con la lista “Insieme per Laglio” e Francesca Frigerio con “Forza Nuova”.

Quattro liste per Cernobbio. Per quanto riguarda Cernobbio (6.830 abitanti), le liste presentate sono quattro: il sindaco uscente Paolo Furgoni con la lista “Con noi per Cernobbio”, Matteo Monti  con “Cernobbio in testa”, Filippo Santoro con “Per Cernobbio” e Simona Saladini con “Diamoci una mano per Cernobbio”.

Gli altri comuni comaschi al voto. In provincia di Como, il comune più popoloso al voto è Mozzate (8.208 abitanti). Gli altri comuni comaschi interessati dalle elezioni sono: Bulgarograsso (3.883 abitanti), Carugo (6.243 abitanti), Cassina Rizzardi (3.175 abitanti), Lambrugo (2.469 abitanti), Lurago d’Erba (5.335 abitanti).
Particolare, infine, il caso del Comune di Rodero (1.210 abitanti), il quattordicesimo ente comasco interessato dalla prossima tornata elettorale, i cui cittadini, però, non andranno alle urne perché non è stata presentata nessuna lista. Il comune, già commissariato da un anno, resterà ancora senza sindaco e senza consiglio comunale.

 

 

Articoli correlati: Elezioni amministrative e intimidazioni: il caso di Sorico finisce al Tg1 - Elezioni amministrative: si vota il 10 giugno. I comuni alle urne sul Lario

 

 

Questo articolo è stato letto 1698 volte.

Commenta


RUBRICHE

Giornata Mondiale dell'Acqua. Presentato il dossier di Legambiente: Lombardia imbottiglia 3 miliardi di litri l’anno

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, con il dossier “Acque in bottiglia 2018 - Un'anomalia tutta italiana” Legambiente e la rivista Altreconomia tornano a denunciare il quadro nazionale sulle tariffe pagate alle Regioni italiane dalle società imbottigliatrici. Un giro d’affari stimato di 10 miliardi di euro, con guadagni enormi per aziende ...

continua

ANALISI COLDIRETTI. Povertà, 800mila lombardi in bilico: raddoppiate famiglie a rischio crack

Aumentano le famiglie a rischio crack in Lombardia. Negli ultimi sette anni sono raddoppiate quelle sotto la soglia di povertà relativa, passate da 112mila a più di 222mila. È quanto emerge da un’analisi della Coldiretti Lombardia su dati Istat in occasione della presentazione dell’ultimo rapporto della Caritas Ambrosiana. Oltre 800mila i ...

continua