Home » Cronaca

Pubblicato il 06 maggio 2018, alle 23:21

Frana a Colonno: Statale Regina chiusa in entrambi i sensi di marcia

L’evento si è verificato in concomitanza con un violento nubifragio.


Frana Colonno 2018 foto SD

Il luogo della frana ad evento appena accaduto (Foto: Sergio Dell’Orto)

COLONNO – Statale ‘Regina’ chiusa a Colonno, in entrambi in sensi di marcia, a causa di un evento franoso che ha interessato l’intera sede stradale. La frana è precipitata sulla Statale poco prima delle ore 20.00, in concomitanza con un violento nubifragio che si è abbattuto con particolare intensità sulla zona della tremezzina.

La frana. La frana è avvenuta sul tratto tra Argegno e Colonno, in zona Camogge, a sud del depuratore. In pochi minuti si sono riversati sulla carreggiata, staccandosi dalla parete rocciosa soprastante, decine di metri cubi di materiale formato da terra, massi, legname e tronchi, mentre la frazione più fine e fangosa è colata lungo le corsie per diversi metri. Altro materiale ha invaso la carreggiata in corrispondenza di una valle situata poco prima. L’evento è avvenuto durante l’orario di rientro dei turisti e dei villeggianti giunti sul Lario per godersi quella che era stata, fino a quel momento, una bella giornata di sole. Fortunatamente, nessun veicolo sarebbe rimasto coinvolto nella frana, nonostante la presenza di un numero elevato di auto e moto sulla Statale in quel momento. Il traffico è rimasto improvvisamente bloccato in entrambi i sensi di marcia, con conseguente formazione di lunghe code.

Viabilità. Sul luogo della frana sono sopraggiunti i vigili del fuoco di Como e la polizia locale di Tremezzina che hanno monitorato l’area in attesa del personale Anas. Nel frattempo, i veicoli incolonnati o in transito verso Como sono stati fatti deviare, a Ossuccio e a Menaggio, verso la Valle Intelvi, così come ad Argegno quelli diretti verso nord. La polizia locale informa che la Statale rimarrà completamente chiusa al traffico, con deviazione attraverso la Valle Intelvi, almeno fino a domani mattina, quando è previsto un sopralluogo dei tecnici Anas anche per le necessarie verifiche di stabilità del versante nella zona a monte.

Elisa Denti

 

 

Questo articolo è stato letto 6849 volte.

Commenta


RUBRICHE

Giornata Mondiale dell'Acqua. Presentato il dossier di Legambiente: Lombardia imbottiglia 3 miliardi di litri l’anno

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, con il dossier “Acque in bottiglia 2018 - Un'anomalia tutta italiana” Legambiente e la rivista Altreconomia tornano a denunciare il quadro nazionale sulle tariffe pagate alle Regioni italiane dalle società imbottigliatrici. Un giro d’affari stimato di 10 miliardi di euro, con guadagni enormi per aziende ...

continua

ANALISI COLDIRETTI. Povertà, 800mila lombardi in bilico: raddoppiate famiglie a rischio crack

Aumentano le famiglie a rischio crack in Lombardia. Negli ultimi sette anni sono raddoppiate quelle sotto la soglia di povertà relativa, passate da 112mila a più di 222mila. È quanto emerge da un’analisi della Coldiretti Lombardia su dati Istat in occasione della presentazione dell’ultimo rapporto della Caritas Ambrosiana. Oltre 800mila i ...

continua