L Auto Expert 2

Home » Attualità

Pubblicato il 20 aprile 2018, alle 21:46

Nella prossima puntata di Ulisse anche la batisfera di Gravedona

Il servizio andrà in onda sabato 21 aprile.


zzz-batisfera Kalin Gravedona1

Le immagini della batisfera nelle riprese dei vigili del fuoco sommozzatori del nucleo di Milano

GRAVEDONA ED UNITI – Nella terza puntata della nuova serie di “Ulisse, il piacere della scoperta”, il programma televisivo condotto da Alberto Angela, si esploreranno gli abissi. Non solo quelli marini. Andrà infatti in onda anche il servizio sulla batisfera di Gravedona ed Uniti, girato lo scorso febbraio direttamente sul Lario.

Sfida agli abissi. Quello delle profondità marine è un mondo ancora poco conosciuto e ricco di sorprese. Paradossalmente, si conosce più in dettaglio la superficie della Luna che i fondali dei nostri mari. Nella prossima puntata, intitolata “Sfida agli abissi” e che andrà in onda su Rai3 sabato 21 aprile alle ore 21.15, verranno raccontate le storie e le avventure dei pionieri che hanno guidato l’umanità alla scoperta del mondo sommerso. Alberto Angela accompagnerà i telespettatori a bordo di uno dei più avanzati sottomarini della Marina Militare Italiana, il Todaro, scendendo ad oltre 60 metri di profondità e ascoltando i suoni e i rumori captati dal sonar di bordo, per scoprire cosa succede a bordo di un moderno sommergibile e come vive il suo equipaggio.

Dalle profondità oceaniche a Gravedona ed Uniti. Tra le varie mete che si toccheranno durante la puntata, dalla Sicilia dove la soprintendenza del Mare ha scoperto dei lingotti di oricalco, una leggendaria lega di rame e zinco molto diffusa nell’antichità, all’Australia dove si racconterà la drammatica storia di un ragazzo e una ragazza unici superstiti di un naufragio; e poi i Caraibi, dove gli archeologi stanno cercando di riportare alla luce Port Royal, la città dei pirati, sprofondata sott’acqua nel 1692 a seguito di un terremoto, Alberto Angela spiegherà anche il coraggio dei primi palombari attraverso la storia della batisfera Kalin, che da quasi 100 anni giace semisepolta sui fondali del Lago di Como davanti a Gravedona ed Uniti, muta testimonianza dei tremendi rischi corsi dai primi esploratori degli abissi.
Infine, ci si calerà a 11mila metri di profondità, nel punto più profondo del mondo, ricostruendo l’avventurosa discesa negli abissi del batiscafo Trieste.

 

Articoli correlati: La trasmissione ‘Ulisse’ a Gravedona ed Uniti per la batisfera Kalin - Batisfera di Gravedona: fallita l’immersione - Gravedona: oggi l’immersione del sub sul relitto della batisfera - Esercitazione dei VVF sommozzatori sul Lario: obiettivo Kalin - I Sommozzatori dei VVF a Gravedona per la batisfera Kalin

 

 

Questo articolo è stato letto 3223 volte.

Commenta


RUBRICHE
Turismo: 39 milioni di presenze in Lombardia. Seconda regione per spesa stranieri a tavola

Turismo: 39 milioni di presenze in Lombardia. Seconda regione per spesa stranieri a tavola

Salgono a oltre 39 milioni le presenze turistiche in un anno in Lombardia, di cui il 39% dovute agli italiani e il 61% agli stranieri. E proprio sul fronte del turismo internazionale, la Lombardia è la seconda regione in Italia per la spesa media che ogni giorno i viaggiatori stranieri ...

continua

Giornata Mondiale dell'Acqua. Presentato il dossier di Legambiente: Lombardia imbottiglia 3 miliardi di litri l’anno

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, con il dossier “Acque in bottiglia 2018 - Un'anomalia tutta italiana” Legambiente e la rivista Altreconomia tornano a denunciare il quadro nazionale sulle tariffe pagate alle Regioni italiane dalle società imbottigliatrici. Un giro d’affari stimato di 10 miliardi di euro, con guadagni enormi per aziende ...

continua