Home » Sport

Pubblicato il 08 marzo 2018, alle 20:26

Nautica: Fabio Buzzi stabilisce il nuovo record di velocità con motore diesel

Il campione mondiale di motonautica, titolare di FB Design, migliora così il suo precedente record del 1992.


Buzzi FB Design record Lecco 2

FB Design – Il nuovo record di velocità

LECCO – Fabio Buzzi ha conquistato ieri – 7 marzo -, sul Lago di Como, il nuovo Diesel Powerboat World Speed Record, il record di velocità sull’acqua. Il nuovo record è stato registrato davanti a Lecco, con un’imbarcazione da lui stesso progettata e realizzata dalla sua azienda, la FB Design di Lecco, leader mondiale nella costruzione di scafi ad alte prestazioni.

Il record. Il record è stato stabilito quando l’avveniristico scafo rosso “a tre punti” ha raggiunto la velocità di 277,515 Km/h, e quindi certificato dai funzionari del Guinness World Records dopo le verifiche di rito, effettuate con una procedura che garantisce una precisione al millesimo di secondo grazie a rilevamenti e misurazioni effettuate esclusivamente per via elettronica.
Fabio Buzzi, visibilmente soddisfatto, appena rientrato all’ormeggio ha dichiarato: «Oggi è un giorno speciale e voglio ringraziare prima di tutto la mia squadra senza la quale tutto questo non sarebbe stato possibile e con loro la Guardia di Finanza, i Carabineri, l’amministrazione comunale di Lecco e tutti coloro che hanno collaborato a questo risultato».

Le imprese di Fabio Buzzi. Fabio Buzzi non è certo nuovo a simili imprese. Nato a Lecco nel 1943, discendente di una famiglia di progettisti e costruttori, inizia la sua carriera di pilota a soli 17 anni, correndo sul Po la Pavia-Venezia. Si laurea nel 1971 in Ingegneria Meccanica al Politecnico di Torino, portando come tesi un’automobile fuoristrada autocostruita. Nel 1972 nasce la FB Design, con lo scopo di costruire barche da diporto, lavoro e soprattutto da corsa. Per anni l’attività principale del cantiere sarà infatti la competizione: in oltre 30 anni l’azienda vincerà 52 titoli mondiali e stabilirà oltre 48 record di velocità in tutte le classi esistenti della motonautica. Nel 1978 Fabio inizia a gareggiare nelle competizioni offshore, vincendo i campionati italiani ed europei di Classe 3. L’anno successivo stabilisce il record mondiale di velocità per le barche diesel a una velocità di 191,58 km/h. Nel 1986 progetta il motore Seatek, fondando l’omonima azienda per la produzione di motori diesel ad altissime prestazioni. Con questo motore, nel 1988, diventa campione italiano, europeo e mondiale della classe Open. Nel 1992 riesce nuovamente a battere il record del diesel alla velocità di 252 Km/h. Nel 2004 Fabio Buzzi è di nuovo campione del mondo delle classi P a Key West, vince il Trofeo Harmsworth, stabilisce due record di distanza (Venezia-Montecarlo e Tampa-Miami) e vince la gara Pavia-Venezia ad una velocità media di 198 km/h con un idrovolante alimentato da una turbina a gas, alla rispettabile età di 61 anni. Nel 2012 realizza un nuovo record di lunga distanza: New York – Bermuda, con il nuovo FB 41 SF di FB Design.

Il motore del record. Oggi l’attività principale di FB Design è quella della costruzione di motovedette ad alta velocità per conto di 44 organizzazioni governative di tutto il mondo, tra le quali la Guardia Costiera e la Guardia di Finanza italiana.
Dal 1983 l’azienda collabora con IVECO e ora con FPT Industrial, e proprio con quest’ultima ha sviluppato il motore diesel utilizzato per questa nuova sfida tecnologica tutta lecchese. Lo scafo che ha conquistato il record era guidato dallo stesso Buzzi, che ha così battuto il suo precedente primato di velocità, già stabilito nel 1992 (252 Km/h).

Il Diesel Powerboat World Speed Record. Il primo Diesel Powerboat World Speed Record viene registrato nel 1939 dal costruttore tedesco Gert Luerssen che raggiunse i 68 km/h. Nel 1967 l’americano Don Aronow (inventore dei famosi Cigarette) fu il primo ad abbattere il muro dei 100 km/h. Dieci anni dopo, nel 1977, il comasco Tullio Abbate raggiunse i 140 km/h, record superato due anni dopo (1979) da Fabio Buzzi con 191 km/h. Il primo a superare i 200 km/h è però il finanziere milanese Carlo Bonomi nel 1982 a Venezia. Bonomi raggiunse i 213 km/h con un motore Isotta Fraschini. Sempre Bonomi, nel 1985, portò il record a 218 km/h. Nel 1992 Fabio Buzzi torna in possesso del record con una velocità di 252 km/h. Fino al nuovo record di ieri: 277,515 Km/h.

 

 

 

Questo articolo è stato letto 1051 volte.
Tags:  

Commenta


RUBRICHE

Giornata Mondiale dell'Acqua. Presentato il dossier di Legambiente: Lombardia imbottiglia 3 miliardi di litri l’anno

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, con il dossier “Acque in bottiglia 2018 - Un'anomalia tutta italiana” Legambiente e la rivista Altreconomia tornano a denunciare il quadro nazionale sulle tariffe pagate alle Regioni italiane dalle società imbottigliatrici. Un giro d’affari stimato di 10 miliardi di euro, con guadagni enormi per aziende ...

continua

ANALISI COLDIRETTI. Povertà, 800mila lombardi in bilico: raddoppiate famiglie a rischio crack

Aumentano le famiglie a rischio crack in Lombardia. Negli ultimi sette anni sono raddoppiate quelle sotto la soglia di povertà relativa, passate da 112mila a più di 222mila. È quanto emerge da un’analisi della Coldiretti Lombardia su dati Istat in occasione della presentazione dell’ultimo rapporto della Caritas Ambrosiana. Oltre 800mila i ...

continua