Home » Attualità

Pubblicato il 10 gennaio 2018, alle 22:19

Solidarietà da capogiro: Angelica raccoglie 100mila euro per la ricerca contro la fibrosi cistica

Un anno denso di emozioni e di prove, anche dolorose, ma che ha portato frutto.


zzz-Angelica Angelinetta fibrosi cistica 2017

Angelica Angelinetta festeggia il risultato della raccolta fondi

GRAVEDONA ED UNITI – Un risultato straordinario, una prova di solidarietà davvero fuori dal comune, sollecitata da un’anima tenace e bella, quella di Angelica Angelinetta di Gravedona ed Uniti, che nella sua instancabile lotta contro la malattia di cui è affetta, la fibrosi cistica, in un solo anno è riuscita a raccogliere, attraverso la Delegazione di Dongo della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica, ben 100mila euro, da destinare interamente a favore della ricerca scientifica.

Una cifra da capogiro. A rendere pubblica la cifra da capogiro raccolta, è stata Angelica stessa, al termine dell’anno appena trascorso, attraverso la propria pagina Facebook.
“Ricorderò per sempre questo 2017, il mio 2017”, scrive Angelica, e aggiunge: “L’anno delle emozioni. Una delle più forti l’ho provata qualche giorno fa quando, tirando le somme con la Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica abbiamo realizzato quanto la Delegazione di Dongo è riuscita a raccogliere in questi 365 giorni. Quanto batte il mio cuore non ve lo so spiegare ma… 104.380,40 volte grazie! Avete capito bene ragazzi, 104.380,40 euro devoluti interamente a favore della ricerca scientifica”.

Un esercito d’amore. Le parole di Angelica sono quelle di chi, con determinazione, coraggio e fiducia, riesce a trasformare un problema in una marcia in più: “L’amore che ho ricevuto in questo anno – scrive la giovane gravedonese, divenuta nel frattempo anche testimonial della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica – è qualcosa di incalcolabile, è andato oltre ostacoli e confini. Più la vita ha cercato di portarmi via, più sono riuscita a vincere ogni giorno. Al mio fianco ho un esercito d’amore che, trasformando la paura in coraggio e le lacrime in sorrisi, mi ha dato tutta la forza che avevo bisogno per combattere le mie battaglie”.

Prove e dolori. Battaglie dure, perché, come ci ha raccontato Angelica in una breve intervista, questo 2017 le ha riservato anche momenti davvero difficili: «In questi 365 giorni ho provato le emozioni più belle e le emozioni più brutte di tutta la mia vita. Ho provato l’emozione di una rinascita, di chi ha una seconda opportunità. La rinascita è stata il mio trapianto di polmoni, avvenuto l’11 aprile scorso. Svegliarsi con due polmoni nuovi, sapere di aver ricevuto un dono così grande e bello, è qualcosa di indescrivibile! Ti senti immensamente grata al mondo!»
«Ma questo 2017 – ha aggiunto Angelica tristemente – ha anche portato via una mia amica, anche lei con la fibrosi cistica. Era come una sorellina per me. Aveva solo 17 anni. Abbiamo combattuto sempre insieme, sempre l’una accanto all’altra fino all’ultimo, e mi manca così tanto. Era straordinaria».

Marafibrositona e solidarietà altolariana. Per questo i fondi raccolti verranno interamente devoluti alla ricerca scientifica, perché, come scrive Angelica, “poter dare una speranza di guarigione ai tanti ragazzi affetti da fibrosi cistica e ai tanti genitori di bimbi con questa malattia, grazie alla ricerca, è la cosa più bella”.
Dei 104.380,40 euro, 58.100 euro sono stati devoluti a favore del progetto “Task Force fase preclinica“, mentre i rimanenti sono stati destinati al progetto FFC#24/2017, fotoferesi extracorporea come terapia per prevenire il rigetto acuto. I fondi sono stati raccolti innanzitutto attraverso l’enorme successo della Marafibrositona, una camminata di solidarietà che si svolge a Gravedona ed Uniti e che nell’edizione 2017 ha contato oltre 3mila partecipanti, grazie ai quali sono stati raccolti ben 56.100 euro; poi varie vendite di beneficienza: uova di Pasqua, ciclamini (vendute più di mille piante in un giorno), torte, panettoni (venduti più di 1.850), oltre a varie serate in ricordo dell’amica scomparsa organizzate tra Gravedona ed Uniti, Colico (LC) e Sondrio. Molto hanno fatto, infine, le donazioni spontanee.

Ringraziamenti. Ed è proprio a quanti hanno contribuito a questa straordinaria raccolta che Angelica si rivolge al termine di un anno tanto denso di emozioni: “Grazie – scrive la giovane – a chi mi ha aiutata a raggiungere una cifra così sorprendete, grazie perché ci avete messo davvero tutto il vostro cuore! Grazie a chi ci ha sostenuti in ogni nostra iniziativa, per tutte le parole che mi avete regalato, per la speranza, la forza e il coraggio che mi avete trasmesso! Mi avete tenuta vicino al cuore, mi avete portato il sole. Quando sei circondata da così tanta luce non puoi che essere felice! Fare del bene fa bene. Di questo 2017 ricorderò per sempre questa quantità immensa di amore con cui avete riempito ogni mio istante. Grazie, grazie e ancora grazie! Che tutto questo bene invada le vostre vite!”

 

 

Articoli correlati: A Gravedona torna la Marafibrositona: oltre mille partecipanti già iscritti - Torna la Marafibrositona: già superati i mille iscritti - Il cuore generoso dell’alto lago batte alla Marafibrositona

 

 

Questo articolo è stato letto 3870 volte.
Tags:  

Commenta


RUBRICHE

Giornata Mondiale dell'Acqua. Presentato il dossier di Legambiente: Lombardia imbottiglia 3 miliardi di litri l’anno

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, con il dossier “Acque in bottiglia 2018 - Un'anomalia tutta italiana” Legambiente e la rivista Altreconomia tornano a denunciare il quadro nazionale sulle tariffe pagate alle Regioni italiane dalle società imbottigliatrici. Un giro d’affari stimato di 10 miliardi di euro, con guadagni enormi per aziende ...

continua

ANALISI COLDIRETTI. Povertà, 800mila lombardi in bilico: raddoppiate famiglie a rischio crack

Aumentano le famiglie a rischio crack in Lombardia. Negli ultimi sette anni sono raddoppiate quelle sotto la soglia di povertà relativa, passate da 112mila a più di 222mila. È quanto emerge da un’analisi della Coldiretti Lombardia su dati Istat in occasione della presentazione dell’ultimo rapporto della Caritas Ambrosiana. Oltre 800mila i ...

continua