Ducati Como

Home » Attualità

Pubblicato il 29 dicembre 2017, alle 13:49

Installate anche in Alto Lario le telecamere con lettura targhe

I due varchi a Dongo e al Ponte del Passo a Sorico. Presentato il nuovo sistema di videosorveglianza.


telecamere Dongo regina ed

Le telecamere a Dongo (Foto Denti)

GRAVEDONA ED UNITI – Ecco le telecamere sulle strade dell’alto lago: è stato installato nei giorni scorsi il nuovo sistema di videosorveglianza, con lettura delle targhe, che controllerà i veicoli in transito sulla Statale ‘Regina’ da Dongo a Sorico e sulle strade di accesso alle vallate.

La presentazione a Gravedona. Il nuovo sistema, interamente finanziato dalla Comunità Montana Valli del Lario e del Ceresio, è stato presentato ieri – 28 dicembre –, a Palazzo Gallio di Gravedona ed Uniti, dal presidente della CM e sindaco di Dongo Mauro Robba, dal sindaco di Sorico Ivan Tamola e dal comandante della Compagnia Carabinieri di Menaggio maggiore Filippo Bentivogli, unitamente ai comandanti delle Stazioni dei Carabinieri di Dongo e Gravedona.

Telecamere e punti strategici. «Un intervento atteso da anni da cittadini e amministratori, per una maggiore sorveglianza del territorio e maggior sicurezza – ha esordito Robba durante la presentazione -. Le nuove telecamere permetteranno di monitorare l’accesso delle vetture nella nostra zona. I due varchi principali, infatti, dotati sia di telecamere di contesto sia delle nuove telecamere con lettura delle targhe, sono stati installati nei pressi dell’ingresso della galleria ‘Breva’ a Dongo e in corrispondenza del Ponte del Passo a Sorico. Le telecamere con lettura delle targhe segnaleranno in tempo reale alle forze dell’ordine l’eventuale passaggio di auto prive di bollo, revisione o assicurazione, e di quelle rubate o segnalate».
Altre telecamere di contesto sono state installate in corrispondenza delle diramazioni stradali che conducono alle valli laterali, per il controllo degli accessi a Dascio e Bugiallo di Sorico, Montemezzo e Trezzone, Livo e Dosso del Liro, Vercana. Altre due telecamere si trovano a Consiglio Rumo di Gravedona in località Martesana e a Dongo sulla diramazione per Catasco di Garzeno.
«I dati registrati – ha spiegato ancora Robba – saranno inviati direttamente alle locali Stazioni dei carabinieri».
L’intervento, già presentato ai cittadini in un incontro pubblico tenutosi a Sorico lo scorso maggio, ha un costo di circa 100mila euro ed è stato finanziato interamente con risorse della CM.
«Non solo – ha aggiunto il presidente Robba -, sono stati stanziati anche altri 12mila euro per le future manutenzioni».

Tamola: ‘Risultato storico’. Particolarmente soddisfatto il sindaco di Sorico, Ivan Tamola, che ha affermato: «Ringrazio Mauro Robba per aver portato a compimento quest’opera che attendevamo da moltissimo tempo. Si tratta di un risultato che definirei “storico” per noi. Il nostro territorio, purtroppo, è stato teatro negli anni scorsi di atti intimidatori e vandalici di particolare gravità e speriamo che questo nuovo sistema di videosorveglianza possa servire da deterrente per quanti intendano commettere atti criminosi nella nostra zona».
«Scopo principale del nuovo sistema di videosorveglianza, infatti – hanno tenuto a ribadire entrambi i sindaci – è quello preventivo, nell’ottica di garantire maggior sicurezza a tutta la zona. Dati e immagini, inoltre, potranno anche servire a monitorare i flussi di traffico».
Il nuovo sistema, che diverrà operativo dalla fine di gennaio, si inserisce nel solco di altri interventi analoghi già in funzione sulla sponda occidentale, da tremezzina, con i varchi di Argegno e Tremezzina, alla Val Menaggio, con i varchi di Grandola ed Uniti, Griante e San Siro.

Elisa Denti

 

Articoli correlati: Statale ‘Regina’: telecamere con lettura targhe anche in Val Menaggio - In arrivo anche in alto lago le telecamere con lettura delle targhe - Bellagio, Menaggio e Tremezzina: fondi dalla Regione per telecamere e polizie locali - Tremezzina: sulla ‘Regina’ telecamere con lettura delle targhe

 

 

 

Questo articolo è stato letto 7021 volte.
Tags:  

1 Commenti per questo articolo

  1. andrea scrive:

    Veramente quando era stata fatta la presentazione all’inizio anno, si era detto che si sarebbero istallate anche a Musso,Pianello e Cremia …..son finiti i soldi ??

Commenta

RUBRICHE

Ducati Como: vendere motociclette è condividere una passione

Noi di Ducati Como da sempre pensiamo una cosa: vendere motociclette non è semplicemente commercializzare un prodotto. È molto di più. È condividere una passione con i nostri clienti. Grazie a Ducati, abbiamo la fortuna di avere a che fare con oggetti bellissimi, tecnologicamente all’avanguardia, esteticamente unici, capaci di regalare emozioni infinite ...

continua

Pane De Maria: tra produzione artigianale tradizionale e farine speciali

Oltre ai consueti prodotti da forno, il Panificio De Maria, a Mezzegra di Tremezzina, propone una produzione artigianale tradizionale di pane, pizza e focacce prodotta utilizzando farine pregiate o Bio, a lunga lievitazione naturale, anche con l’utilizzo di Pasta Madre propria. UNA FARINA SPECIALE - Il panificio, infatti, utilizza l’innovativa FarinainterA®, ...

continua


RUBRICHE

ANALISI COLDIRETTI. Povertà, 800mila lombardi in bilico: raddoppiate famiglie a rischio crack

Aumentano le famiglie a rischio crack in Lombardia. Negli ultimi sette anni sono raddoppiate quelle sotto la soglia di povertà relativa, passate da 112mila a più di 222mila. È quanto emerge da un’analisi della Coldiretti Lombardia su dati Istat in occasione della presentazione dell’ultimo rapporto della Caritas Ambrosiana. Oltre 800mila i ...

continua

MOSTRE. A Milano “Dentro Caravaggio”: le opere del grande maestro viste ai raggi X

MILANO - Per la terza volta in sessantasette anni, Palazzo Reale di Milano torna a omaggiare Caravaggio con un progetto espositivo. La mostra “Dentro il Caravaggio”, curata da Rossella Vodret e promossa dal Comune di Milano in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, ...

continua