Home » Cultura / Eventi

Pubblicato il 25 settembre 2017, alle 15:54

La gestione della fauna selvatica: un convegno tra rifugi e bramiti

Un’iniziativa del Tam Lombardia e CAI Dongo.


zzz-CAI Dongo Cervo

Dalla locandina dell’evento

GRAVEDONA ED UNITI – La gestione della fauna selvatica al centro di un convegno di due giorni organizzato da TAM Lombardia (Tutela Ambiente Montano – Cai) e CAI Dongo, con il patrocinio della Comunità Montana Valli del Lario e Ceresio.

Il convegno. Il convegno, dal titolo “La gestione della fauna selvatica – Il caso degli ungulati”, si svolgerà sabato 30 e domenica 1 ottobre tra Palazzo Gallio di Gravedona ed Uniti e il Rifugio Sommafiume, in Valle Albano, dove è previsto il pernottamento e un’escursione all’ascolto del bramito dei cervi in amore. La partecipazione è aperta a tutti (iscrizione 10 euro), gratuita per i soci CAI, per i residenti nei comuni della Comunità Montana e per i giovani fino a 27 anni d’età.

Programma. Si inizia sabato 30 alle ore 9.30, con la registrazione dei partecipanti presso Palazzo Gallio di Gravedona. Alle ore 10.00 saluto delle autorità e alle ore 10.15 inizio dei lavori con le conferenze sui seguenti temi: “Gli ungulati: chi sono”; “Status degli ungulati in Italia e in Europa”; “La gestione degli ungulati: come avviene e perché è necessaria”, a cura di Eugenio Carlini e Adriano Martinoli.
Alle ore 14.00, partenza per il Rifugio Giovo, in Valle Albano, ed escursione al Rifugio CAI Dongo Sommafiume, da dove, alle ore 17.00, accompagnati dai relatori, si osserveranno gli ungulati e si ascolterà il bramito dei cervi. Alle ore 20.00 cena e pernottamento al rifugio Sommafiume (posti limitati; costo 25 euro).
Domenica 1 ottobre sveglia all’alba per osservazione e ascolto del bramito dei cervi; alle ore 8.00, colazione ed escursione sul confine svizzero (riservata ai soci CAI). Alle ore 16.30 rientro al Giovo e alle auto.
Iscrizione obbligatoria a: tam.lombardia@gmail.com; informazioni: cell. 331.1082974.

 

 

Questo articolo è stato letto 904 volte.

1 Commenti per questo articolo

  1. sala mario scrive:

    Un convegno TAM CAI per approfondire non solo la natura incontaminata con animali e paesaggi che ci emozionano e arricchiscono ma anche per capire meglio come, di questi tempi, agire per salvaguardare e tutelare queste ricchezze. Progrediamo solo se sapremo convivere e dare spazio alla nostra umanità nello stretto contatto con flora e fauna che l’alto lago ci regala in abbondanza.

Commenta

RUBRICHE

Pane De Maria: il panificio artigianale che utilizza farine pregiate

Non solo i consueti prodotti da forno, ma anche un’ampia scelta di pane, pizza e focacce prodotti artigianalmente utilizzando farine pregiate o Bio e una lunga lievitazione naturale, anche partendo da una pasta madre di produzione propria: è quanto si può trovare al Panificio De Maria di Domenico De Maria, ...

continua


RUBRICHE

AGRITURISMI. La Lombardia raddoppia: 1.600 aziende con 5mila addetti

Raddoppiati in dieci anni e puntano a quota 1.600 nel 2016, per un settore che fra titolari, famigliari e dipendenti offre lavoro a circa 5mila persone. È quanto emerge da un’analisi di Coldiretti Lombardia sulla base degli ultimi dati Istat sugli agriturismi lombardi. Tra il 2014 e il 2015 sono ...

continua

AGRICOLTURA. Record per l’export dell’ortofrutta made in Italy. Prodotti lariani apprezzati anche dal mercato svizzero

Record nelle esportazioni di frutta e verdura made in Italy: mai così tanta sulle tavole straniere da almeno 25 anni. È quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi al primo semestre del 2016. Per le province lariane di Como e Lecco la qualità del ...

continua