Home » Attualità

Pubblicato il 16 settembre 2017, alle 23:58

Nautica e mobilità sostenibile: presentato a Laglio il nuovo prototipo del Cantiere Riva

Un progetto che comprende anche la trasformazione dell’antica sede in Centro Ricerche.


Riva prototipo Laglio ed

La presentazione del prototipo Riva a Laglio (Foto Denti)

LAGLIO – Ha quasi 250 anni il Cantiere Ernesto Riva e oggi, guidato da Daniele Riva, ottava generazione di una dinastia d’artigiani, ha lanciato la sua nuova sfida: abbinare l’antica tradizione degli scafi in legno con il turismo sostenibile e la ricerca innovativa. Lo ha fatto presentando ufficialmente al pubblico il suo nuovo prototipo: E-Commuter, un’imbarcazione completamente in legno, pensata e progettata per la propulsione elettrica, con un ciclo di vita interamente sostenibile.

L’E-Commuter. L’E-Commuter è un prototipo di imbarcazione inedito, capostipite di una nuova generazione di barche da diporto, frutto delle ricerche idrodinamiche e di design dell’architetto argentino Germán Mani Frers, yacht designer, e delle competenze dell’ingegnere e docente universitario di Ship Design e Ship Stability Carlo Bertorello, progettista di imbarcazioni da diporto, navi e unità veloci per i servizi navali di Enti dello Stato.
«A un nuovo modo di fare turismo deve corrispondere un nuovo approccio culturale – afferma Daniele Riva -, e se vogliamo che la nautica, e tutto ciò che rappresenta, sia in grado di interpretare questi stimoli, occorre innovare profondamente il suo rapporto con l’ambiente».
Per far questo il progetto innesca un circolo virtuoso in ogni fase di realizzazione dell’imbarcazione: dalla progettazione, attraverso l’utilizzo di materiali sostenibili e una propulsione elettrica a zero emissioni; alla produzione, attraverso il recupero delle capacità tecnico-manuali di eccellenza e formazione delle maestranze; e ancora, nell’uso, con il ritorno a una navigazione pulita; e infine considerando il contesto, il Lago di Como, come museo diffuso per un turismo consapevole.

Il progetto Slow Commuter. “Ernesto”, questo il nome del prototipo dell’E-Commuter, è stato presentato oggi – 16 settembre – a Laglio, davanti a un folto pubblico di appassionati, esperti del settore, giornalisti e autorità, presso la sede, completamente rinnovata, del cantiere storico Ernesto Riva.
Il prototipo, infatti, fa parte di un progetto più ampio denominato Slow Commuter, presentato nel 2016 nell’ambito del Bando Creatività Regione Lombardia, e nato quindi con il contributo di Regione Lombardia, dei partner CNA Lombardia, Milano, Lario e Brianza, e con il patrocinio del Comune di Laglio, del FAI e della Fondazione Alessandro Volta.

L’E_R_Concept. Il progetto realizza due obiettivi paralleli: la progettazione dell’E-Commuter e l’allestimento dell’E_R_Concept, che trasforma la sede originaria del Cantiere Ernesto Riva, la “Sciostra” del 1771 affacciata direttamente sul lago e luogo di storia, lavoro e passione, in un moderno Centro Ricerche per la Nautica. Con il contributo nell’allestimento degli architetti Sofia Nobis e Stefano Penazzi e con il bagaglio culturale e tecnico delle generazioni Riva, l’E_R_Concept vuole proporsi come base per ricercatori, costruttori e fruitori per sperimentare e capire il futuro della mobilità sull’acqua. L’antica “Sciostra” diventa quindi luogo di memoria, d’ispirazione e di trasmissione di saperi, uno spazio disponibile per momenti di studio e incontro per appassionati di nautica.
«La dimensione etica del progetto – spiega il suo redattore, l’architetto Marco Molteni – si inserisce in un quadro economico che intende realizzare sistemi non solo efficienti, ma anche compatibili con l’ambiente».
Il progetto Slow Commuter integra quindi il sapere derivante da secoli di maestria artigianale con l’innovazione, la creatività e la coscienza ecologica.

 

 

 

Questo articolo è stato letto 2159 volte.
Tags:  

Commenta

RUBRICHE

Pane De Maria: il panificio artigianale che utilizza farine pregiate

Non solo i consueti prodotti da forno, ma anche un’ampia scelta di pane, pizza e focacce prodotti artigianalmente utilizzando farine pregiate o Bio e una lunga lievitazione naturale, anche partendo da una pasta madre di produzione propria: è quanto si può trovare al Panificio De Maria di Domenico De Maria, ...

continua


RUBRICHE

AGRITURISMI. La Lombardia raddoppia: 1.600 aziende con 5mila addetti

Raddoppiati in dieci anni e puntano a quota 1.600 nel 2016, per un settore che fra titolari, famigliari e dipendenti offre lavoro a circa 5mila persone. È quanto emerge da un’analisi di Coldiretti Lombardia sulla base degli ultimi dati Istat sugli agriturismi lombardi. Tra il 2014 e il 2015 sono ...

continua

AGRICOLTURA. Record per l’export dell’ortofrutta made in Italy. Prodotti lariani apprezzati anche dal mercato svizzero

Record nelle esportazioni di frutta e verdura made in Italy: mai così tanta sulle tavole straniere da almeno 25 anni. È quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi al primo semestre del 2016. Per le province lariane di Como e Lecco la qualità del ...

continua