Home » Cronaca

Pubblicato il 15 luglio 2017, alle 18:44

Domaso: emergenza durante la notte per il mancato rientro di un nuotatore

Ricerche a terra e in acqua, ma l’uomo è rientrato autonomamente.


Domaso nuotatore Vigili Fuoco lago

Le ricerche a Domaso

DOMASO – Emergenza nella tarda serata di ieri – 14 luglio – nelle acque del lago antistanti Domaso: l’allarme è scattato poco prima di mezzanotte per il mancato rientro di un nuotatore.

I soccorsi. L’uomo, un turista di nazionalità straniera, si è immerso nelle acque del lago intorno alle ore 21.00 con l’intenzione di compiere la traversata verso la sponda opposta e ritorno, ma passate le 23.00 i suoi familiari, non vedendolo rientrare, si sono preoccupati e hanno chiamato i soccorsi. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco volontari di Dongo che, con l’ausilio di un gommone, hanno immediatamente avviato le ricerche in acqua, illuminando la superficie del lago con un potente faro. L’uomo è infine stato avvistato a circa 40 metri di distanza dalla riva di Domaso, mentre stava rientrando a nuoto autonomamente. Ricevuto a terra dai sanitari del Lariosoccorso Dongo, in posto con un’ambulanza, le sue condizioni di salute sono state giudicate comunque buone, tanto da non richiedere alcun trasferimento in ospedale.

 

 

Questo articolo è stato letto 1378 volte.
Tags:  

Commenta


RUBRICHE

Giornata Mondiale dell'Acqua. Presentato il dossier di Legambiente: Lombardia imbottiglia 3 miliardi di litri l’anno

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, con il dossier “Acque in bottiglia 2018 - Un'anomalia tutta italiana” Legambiente e la rivista Altreconomia tornano a denunciare il quadro nazionale sulle tariffe pagate alle Regioni italiane dalle società imbottigliatrici. Un giro d’affari stimato di 10 miliardi di euro, con guadagni enormi per aziende ...

continua

ANALISI COLDIRETTI. Povertà, 800mila lombardi in bilico: raddoppiate famiglie a rischio crack

Aumentano le famiglie a rischio crack in Lombardia. Negli ultimi sette anni sono raddoppiate quelle sotto la soglia di povertà relativa, passate da 112mila a più di 222mila. È quanto emerge da un’analisi della Coldiretti Lombardia su dati Istat in occasione della presentazione dell’ultimo rapporto della Caritas Ambrosiana. Oltre 800mila i ...

continua