Home » Attualità

Pubblicato il 11 luglio 2017, alle 14:47

Sorico: un grande murale all’ingresso del paese per abbellire e dare il benvenuto

Il progetto, promosso dall’amministrazione comunale, è stato realizzato da giovani artisti del paese.


murale Sorico

Il murale a Sorico

SORICO – Un grande murale con un ampio volo di uccelli da qualche giorno dà simbolicamente il benvenuto a quanti giungono a Sorico e in Alto Lario. Collocato presso il Ponte del Passo, è stato realizzato da un gruppo di giovani artisti del paese e richiama con immediata efficacia, nella scelta dei soggetti e dei paesaggi, il territorio circostante.

Abbellire e accogliere. Un progetto fortemente voluto dall’amministrazione comunale di Sorico, come spiega il vicesindaco Mira Rossi, «per riqualificare un angolo di paese e dare il benvenuto a quanti giungono nel nostro territorio, non soltanto quello di Sorico, ma di tutto l’alto lago, visto che il Ponte del Passo è ritenuto, per la sua particolare collocazione geografica, la porta d’ingresso dei paesi altolariani per quanti provengono da nord».
Il murale è stato collocato su un muro a lato strada situato all’incrocio con la diramazione che porta alla frazione Dascio, «uno spazio – spiega il vicesindaco – che appariva da tempo imbrattato da scritte vandaliche che degradavano il luogo. Ora, invece, accoglieranno i viaggiatori le immagini dei nostri paesaggi e dei nostri animali».

L’opera. L’opera, lunga quasi 13 metri per  2 d’altezza, si compone di tre pannelli distinti, ciascuno dei quali rappresenta un soggetto diverso: un cigno che si alza in volo dal lago davanti a una grande luna, un airone che spiega le ali sullo sfondo di un muro in sasso e il volo di uno stormo di anatre tra il canneto e le montagne del Pian di Spagna. Ciascuno dei tre soggetti è stato disegnato da un artista diverso, nell’ordine: Mirco Copes, Luca Peverelli e Laura Rossotti, tutti originari di Sorico e tra i quali Copes e Rossotti già molto noti ed apprezzati nell’ambiente artistico locale. A loro si sono poi aggiunte, in fase di realizzazione, altre due giovani artiste: Cora e Zoe. Elemento legante delle tre opere è una frase in dialetto che corre sull’intera installazione, riportante l’ultimo verso della canzone “Lo sciamano” di Davide Van De Sfroos: un omaggio al celebre cantante folk lariano. Il murale è stato realizzato con smalti per esterno su un supporto in lastre di fibrocemento.

Il gruppo. «È stata davvero una bella esperienza – commenta Mirco Copes, uno degli autori e ideatori del progetto -, sia per il gruppo di lavoro che si è creato, tutti giovani che, poi abbiamo scoperto, proveniamo dalla stessa scuola, il liceo artistico di Morbegno, anche se da anni diversi; sia per la collaborazione che ci è stata offerta in fase di montaggio da amici, famiglie e volontari del paese. Sono stati due mesi di lavoro intenso, ma ne è valsa davvero la pena. I riscontri che abbiamo avuto fino ad ora sono stati tutti positivi».

E. D.

 

 

 

Questo articolo è stato letto 1734 volte.
Tags:  

1 Commenti per questo articolo

  1. Michela Mazzucchi scrive:

    Molto bello. Complimenti agli esecutori ed a chi ha avuto questa bellissima idea.

Commenta


RUBRICHE

Giornata Mondiale dell'Acqua. Presentato il dossier di Legambiente: Lombardia imbottiglia 3 miliardi di litri l’anno

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, con il dossier “Acque in bottiglia 2018 - Un'anomalia tutta italiana” Legambiente e la rivista Altreconomia tornano a denunciare il quadro nazionale sulle tariffe pagate alle Regioni italiane dalle società imbottigliatrici. Un giro d’affari stimato di 10 miliardi di euro, con guadagni enormi per aziende ...

continua

ANALISI COLDIRETTI. Povertà, 800mila lombardi in bilico: raddoppiate famiglie a rischio crack

Aumentano le famiglie a rischio crack in Lombardia. Negli ultimi sette anni sono raddoppiate quelle sotto la soglia di povertà relativa, passate da 112mila a più di 222mila. È quanto emerge da un’analisi della Coldiretti Lombardia su dati Istat in occasione della presentazione dell’ultimo rapporto della Caritas Ambrosiana. Oltre 800mila i ...

continua