Home » Cronaca

Pubblicato il 19 giugno 2017, alle 16:04

Carlazzo: calci e pugni per aver difeso un’amica da avances non gradite

Violento pestaggio all’esterno di un locale.


zzz-Carabineri archivio notte

Immagine d’archivio

CARLAZZO – Giovane aggredito fuori da un locale di Carlazzo per aver difeso una ragazza dalle avances insistenti di un cliente: tre cittadini stranieri di nazionalità albanese e kosovara, residenti tra Porlezza e Carlazzo e di età compresa tra i 28 e i 35 anni, sono stati denunciati a piede libero dai carabinieri di Porlezza per lesione personale aggravata.

La ricostruzione. Secondo quanto emerso dalle indagini condotte dai carabinieri, nella notte tra l’1 e il 2 giugno un 28enne di Porlezza avrebbe subito un violento pestaggio mentre si trovava in un bar di San Pietro Sovera, a Carlazzo, in compagnia di un’amica. Il giovane avrebbe tentato di scoraggiare le insistenti avances rivolte alla ragazza, e da lei respinte, da parte di uno dei tre soggetti poi denunciati. Quest’ultimo avrebbe quindi trascinato il 28enne fuori dal locale e dato avvio al pestaggio con l’ausilio di un connazionale giunto a dargli manforte. Il 28enne è stato sbattuto a terra e colpito ripetutamente con calci e pugni al volto e al torace da parte dei due stranieri, ai quali si è poi aggiunto un terzo soggetto. Soltanto l’intervento di alcuni altri clienti del locale ha potuto metter fine alla violenta aggressione. I tre sono poi fuggiti prima dell’arrivo dei carabinieri. Alla vittima dell’aggressione, visitata presso l’ospedale di Menaggio, sono stati riscontrati traumi guaribili in oltre venti giorni. Questa mattina, i tre aggressori, successivamente identificati, sono stati deferiti in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria per lesione personale aggravata.

 

 

Questo articolo è stato letto 3681 volte.
Tags:  

Commenta


RUBRICHE

Giornata Mondiale dell'Acqua. Presentato il dossier di Legambiente: Lombardia imbottiglia 3 miliardi di litri l’anno

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, con il dossier “Acque in bottiglia 2018 - Un'anomalia tutta italiana” Legambiente e la rivista Altreconomia tornano a denunciare il quadro nazionale sulle tariffe pagate alle Regioni italiane dalle società imbottigliatrici. Un giro d’affari stimato di 10 miliardi di euro, con guadagni enormi per aziende ...

continua

ANALISI COLDIRETTI. Povertà, 800mila lombardi in bilico: raddoppiate famiglie a rischio crack

Aumentano le famiglie a rischio crack in Lombardia. Negli ultimi sette anni sono raddoppiate quelle sotto la soglia di povertà relativa, passate da 112mila a più di 222mila. È quanto emerge da un’analisi della Coldiretti Lombardia su dati Istat in occasione della presentazione dell’ultimo rapporto della Caritas Ambrosiana. Oltre 800mila i ...

continua