Home » Cronaca

Pubblicato il 19 giugno 2017, alle 16:04

Carlazzo: calci e pugni per aver difeso un’amica da avances non gradite

Violento pestaggio all’esterno di un locale.


zzz-Carabineri archivio notte

Immagine d’archivio

CARLAZZO – Giovane aggredito fuori da un locale di Carlazzo per aver difeso una ragazza dalle avances insistenti di un cliente: tre cittadini stranieri di nazionalità albanese e kosovara, residenti tra Porlezza e Carlazzo e di età compresa tra i 28 e i 35 anni, sono stati denunciati a piede libero dai carabinieri di Porlezza per lesione personale aggravata.

La ricostruzione. Secondo quanto emerso dalle indagini condotte dai carabinieri, nella notte tra l’1 e il 2 giugno un 28enne di Porlezza avrebbe subito un violento pestaggio mentre si trovava in un bar di San Pietro Sovera, a Carlazzo, in compagnia di un’amica. Il giovane avrebbe tentato di scoraggiare le insistenti avances rivolte alla ragazza, e da lei respinte, da parte di uno dei tre soggetti poi denunciati. Quest’ultimo avrebbe quindi trascinato il 28enne fuori dal locale e dato avvio al pestaggio con l’ausilio di un connazionale giunto a dargli manforte. Il 28enne è stato sbattuto a terra e colpito ripetutamente con calci e pugni al volto e al torace da parte dei due stranieri, ai quali si è poi aggiunto un terzo soggetto. Soltanto l’intervento di alcuni altri clienti del locale ha potuto metter fine alla violenta aggressione. I tre sono poi fuggiti prima dell’arrivo dei carabinieri. Alla vittima dell’aggressione, visitata presso l’ospedale di Menaggio, sono stati riscontrati traumi guaribili in oltre venti giorni. Questa mattina, i tre aggressori, successivamente identificati, sono stati deferiti in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria per lesione personale aggravata.

 

 

Questo articolo è stato letto 3182 volte.
Tags:  

Commenta


RUBRICHE

AGRITURISMI. La Lombardia raddoppia: 1.600 aziende con 5mila addetti

Raddoppiati in dieci anni e puntano a quota 1.600 nel 2016, per un settore che fra titolari, famigliari e dipendenti offre lavoro a circa 5mila persone. È quanto emerge da un’analisi di Coldiretti Lombardia sulla base degli ultimi dati Istat sugli agriturismi lombardi. Tra il 2014 e il 2015 sono ...

continua

AGRICOLTURA. Record per l’export dell’ortofrutta made in Italy. Prodotti lariani apprezzati anche dal mercato svizzero

Record nelle esportazioni di frutta e verdura made in Italy: mai così tanta sulle tavole straniere da almeno 25 anni. È quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi al primo semestre del 2016. Per le province lariane di Como e Lecco la qualità del ...

continua