Home » Attualità

Pubblicato il 13 maggio 2017, alle 18:03

Un murale con un antico gioco e un mosaico dedicato al lago: l’arte valorizza Dongo

Le due opere verranno inaugurate domenica 14 maggio.


zzz-murale Alberti Dongo

Scorcio del murale “Petul”

DONGO – I rimbalzi di un ciottolo sulla superficie dell’acqua e il lago nelle sue svariate forme sono i soggetti, rispettivamente, del murale “Petul” e del mosaico “Il Lago”, due opere di artisti diversi che andranno a valorizzare alcuni angoli del lungolago di Dongo.

Petul. Il murale “Petul” (Rimbalzi), un’astina in metallo che disegna la traiettoria formata dai salti del ciottolo in una prospettiva di cerchi che si allontanano, celebra il gioco del “rimbalzello” (“petul” nel dialetto locale) che appartiene alla memoria collettiva della gente del lago in modo trasversale rispetto alle diverse generazioni, costituendo un elemento identificativo di appartenenza al territorio.
Si tratta di un gioco che “evoca il lago e lo stretto rapporto che intercorre tra il lago e coloro che sulle sue sponde vivono, rappresenta il legame con un passato condiviso”, così lo descrive anche l’artista autore dell’opera, Emilio Alberti, che ebbe l’idea durante una sua personale allestita l’estate scorsa a Dongo a cura dell’Associazione Culturale Lake Art.
“Il movimento del rimbalzo – continua l’artista – è anche simbolo di progressione, di collegamento dinamico tra passato e futuro, di trasmissione di memoria e valori da una generazione all’altra”.
Il murale è stato installato sulla parete a lago dell’edificio Telecom.

Il Lago. La seconda opera che arricchirà il paese, il mosaico “Il Lago”, rappresenta soggetti a tema lacustre e pesci. I colori vivaci delle 75 piastrelle in ceramica, realizzate a mano, che la compongono conferiscono all’insieme una lieve freschezza e una piacevole nota giocosa, oltre a una qualità comunicativa di spontaneità e immediatezza. Il mosaico, che orna le pareti della biglietteria della Navigazione, all’estremità nord del lungolago, è stato realizzato da artisti soci dell’Associazione Lake Art di Dongo e dagli allievi di Cristina Faverio del Liceo Artistico di Cantù sezione di Lomazzo.

L’inaugurazione. Le due opere, realizzate con il contributo del Consorzio del Bacino Imbrifero Montano e del Comune di Dongo, fanno parte di un progetto più ampio curato dall’Associazione Culturale Lake Art che ha come obiettivo la valorizzazione di aree specifiche di Dongo, rivitalizzando il patrimonio storico e architettonico con opere d’arte legate ai temi della storia locale, del lago e del suo paesaggio.
L’inaugurazione delle due installazioni avverrà domenica 14 maggio alle ore 11.00 sul lungolago di Dongo.

 

 

Questo articolo è stato letto 1029 volte.
Tags:  

Commenta

RUBRICHE

Pane De Maria: il panificio artigianale che utilizza farine pregiate

Non solo i consueti prodotti da forno, ma anche un’ampia scelta di pane, pizza e focacce prodotti artigianalmente utilizzando farine pregiate o Bio e una lunga lievitazione naturale, anche partendo da una pasta madre di produzione propria: è quanto si può trovare al Panificio De Maria di Domenico De Maria, ...

continua


RUBRICHE

AGRITURISMI. La Lombardia raddoppia: 1.600 aziende con 5mila addetti

Raddoppiati in dieci anni e puntano a quota 1.600 nel 2016, per un settore che fra titolari, famigliari e dipendenti offre lavoro a circa 5mila persone. È quanto emerge da un’analisi di Coldiretti Lombardia sulla base degli ultimi dati Istat sugli agriturismi lombardi. Tra il 2014 e il 2015 sono ...

continua

AGRICOLTURA. Record per l’export dell’ortofrutta made in Italy. Prodotti lariani apprezzati anche dal mercato svizzero

Record nelle esportazioni di frutta e verdura made in Italy: mai così tanta sulle tavole straniere da almeno 25 anni. È quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi al primo semestre del 2016. Per le province lariane di Como e Lecco la qualità del ...

continua