Home » Attualità

Pubblicato il 12 aprile 2017, alle 3:29

Mufloni e Val Cavargna al festival ticinese Swiss.Movie: premiati due videoamatori lariani

Le tradizioni della Val Cavargna e i mufloni della penisola lariana i protagonisti dei filmati di Volonterio e Omassi.


Omassi Volonterio mufloni Cavargna film

Due immagini tratte dai video di Alessandro Omassi e Gianni Volonterio (part.)

SPONDA OCCIDENTALE – Due filmati realizzati da due videoamatori dell’area lariana sono stati premiati dalla giuria del Festival Ticinese del Film non commerciale Swiss.Movie. Si tratta del video “Sora – I ricordi dei nostri nonni” di Gianni Volonterio e del documentario “Sul sentiero dei mufloni” di Alessandro Omassi. Il Festival si è svolto a Lamone, in Canton Ticino (Svizzera), durante i giorni 1 e 2 aprile.

Volonterio: Sora e la tradizione valligiana. Il primo video, “Sora – I ricordi dei nostri nonni” di Gianni Volonterio, è stato premiato come miglior film nella categoria Tradizione, “per aver saputo raccogliere e illustrare preziose testimonianze, splendidamente interpretate, sulla vita in Val Cavargna all’inizio del 1900”, questa la motivazione espressa dalla giuria. Un filmato di circa 20 minuti, ambientato nella suggestiva frazione Sora di San Bartolomeo V.C. così come appare quando viene agghindata dal Gruppo Folcloristico Val Cavargna e dalle altre associazioni della Valle per il tradizionale presepe, vera e propria rievocazione storica dell’epoca contadina in zona.
Gianni Volonterio, di Cernobbio, presenta così il luogo che ha ispirato il suo cortometraggio: “Un minuscolo borgo della Val Cavargna, racchiuso tra i monti che separano il territorio del Canton Ticino e il Lago di Como, abbandonato da decenni, che torna a vivere per alcuni giorni all’anno per non far dimenticare da dove siamo venuti”. (qui il filmato)

Omassi: i mufloni lariani. Il secondo video, “Sul sentiero dei mufloni” di Alessandro Omassi, realizzato in collaborazione con Roberto Ambrosi, è stato premiato dalla giuria come miglior film nella categoria Natura ed Ecologia, “per il paziente lavoro, ricco di splendide immagini ed interessanti informazioni, su una colonia di mufloni della penisola lariana”. Ex guardiacaccia della Provincia di Como, Alessandro Omassi, di Argegno, si dedica alla realizzazione di video naturalistici già da alcuni anni. Nel 2014 aveva presentato il suo primo lavoro, “Brama di bramito”, incentrato sulla stagione riproduttiva del cervo e sui suoi richiami amorosi. Con il video “Sul sentiero dei mufloni”, quindi, della durata di circa 40 minuti, Omassi prosegue nell’attività di divulgazione dell’ambiente lariano, questa volta puntando su una specie molto particolare.
“Questa storia è stata scritta per celebrare un animale selvatico che nel passato si è trovato ad un passo dall’estinzione per causa dell’uomo – spiega il documentarista  presentando il suo video -. Grazie alla moderna gestione faunistica, però, negli anni passati si sono aperte nuove opportunità per la salvaguardia e l’espansione di questa specie, originaria della Sardegna. L’introduzione del muflone in Europa fa ormai parte della storia dei grandi selvatici europei e anche sulla penisola lariana questo particolarissimo animale ha trovato un rifugio dove vivere, senza alterare particolarmente gli equilibri dell’area e divenendo l’emblema faunistico di queste splendide e selvagge montagne”. (qui il trailer del documentario)

Il Festival. Al Festival Ticinese del Film non commerciale Swiss.Movie sono stati presentati, complessivamente, ventinove filmati. L’edizione 2017 del Festival è stata organizzata da ABCD Bellinzona, CIAC Lugano, VAL Lamone Cadempino, VAM Mendrisio, e coordinata da Tiziano Klein. I film in concorso sono stati proiettati nella sala Cinema Teatro del Centro Parrocchiale di Lamone Cadempino (CH).

E. D.

 

 

Questo articolo è stato letto 1187 volte.

Commenta


RUBRICHE

AGRITURISMI. La Lombardia raddoppia: 1.600 aziende con 5mila addetti

Raddoppiati in dieci anni e puntano a quota 1.600 nel 2016, per un settore che fra titolari, famigliari e dipendenti offre lavoro a circa 5mila persone. È quanto emerge da un’analisi di Coldiretti Lombardia sulla base degli ultimi dati Istat sugli agriturismi lombardi. Tra il 2014 e il 2015 sono ...

continua

AGRICOLTURA. Record per l’export dell’ortofrutta made in Italy. Prodotti lariani apprezzati anche dal mercato svizzero

Record nelle esportazioni di frutta e verdura made in Italy: mai così tanta sulle tavole straniere da almeno 25 anni. È quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi al primo semestre del 2016. Per le province lariane di Como e Lecco la qualità del ...

continua